Top 5: Gli articoli più letti del nostro HR Blog nel 2017

12/03/2018 | News

Il Blog di Adami & Associati racchiude articoli sul tema delle Risorse Umane ed è rivolto a candidati, professionisti e manager. Ecco la top 5 degli articoli più letti nel corso del 2017. I nostri esperti in HR e selezione di personale qualificato hanno redatto articoli letti da migliaia di utenti interessati.

Spesso si sottovaluta l’importanza di una lettera di referenze, strumento prezioso per confermare le competenze dei candidati.

Allegare al proprio curriculum vitae una lettera di referenze può facilitare il lavoro di una società di ricerca personale, la quale come sfrutta ogni strumento a propria disposizione per verificare in modo esaustivo e puntuale le capacità e le competenze di ogni candidato. In questo articolo viene discussa l’importanza di una lettera di referenza e come deve essere presentata.

Uno degli articoli più letti del nostro blog è “Come scrivere un Curriculum Vitae“, in quanto come società di recruitment e cacciatori di teste, ogni giorno analizziamo ed esaminiamo centinaia di CV e conosciamo quali sono gli errori più comuni presenti in questi documenti. Per essere notati da un recruiter un Curriculum non può essere uguale a tutti gli altri, deve differenziarsi e attirare l’attenzione. Ecco come redigere un Curriculum a prova di recruiter.

Essere contattati da una società di recruiting o da un cacciatore di teste per un colloquio equivale ad avere conferma del proprio valore sul mercato del lavoro. Questo però è soltanto il primo step, in quanto la strada verso l’assunzione è ancora molto lunga e dovrete dimostrare di essere migliori degli altri candidati per la posizione lavorativa. In questo articolo trovate un vademecum per affrontare la fase di selezione con un head hunter.

«Mi parli di lei» è una classica domanda che viene posta ai colloqui di selezione. Può apparire un quesito semplice, ma rispondere in maniera sbagliata a questa domanda può significare venire scartati in una selezione. Ecco perché è essenziale prepararsi al meglio e porre molta attenzione a cosa dire e sui punti da toccare nell’argomentazione in risposta a questa domanda, una delle più temute dai candidati.

Per ottenere un colloquio spesso i candidati dimenticano un elemento essenziale: la lettera di presentazione. Inoltrano la propria candidatura priva di questo documento. La cover letter se redatta in modo efficace, può fare la differenza e permettere al candidato di differenziarsi rispetto ad altri candidati.

La lettera di presentazione ha delle caratteristiche ben precise e viene realizzata per essere letta proprio dal soggetto a cui si rivolge. Il candidato deve quindi concentrarsi su quali sono le qualità che lo rendono adatto a quella specifica posizione ed azienda, di cui è opportuno conoscere i campi di interesse e la storia.

  • Condividi