Il direttore di produzione è un ruolo che richiede una grande responsabilità. Il compito di questo professionista, infatti, è quello di occuparsi di tutti i fattori tecnici che sono necessari per svolgere al meglio le attività di produzione all’interno di una fabbrica o di uno stabilimento. 

Nei campi cinematografico e televisivo, inoltre, questa figura si identifica con colui che si occupa di selezionare e recuperare tutte le risorse indispensabili per la realizzazione di un programma o di un progetto audiovisivo.

Quali sono i suoi compiti? Quali sono le capacità richieste al candidato che vuole proporsi per questa posizione? Quanto guadagna al mese? Quelli che andremo ad approfondire nei prossimi paragrafi sono tutti i dettagli che riguardano questo ruolo all’interno di un’azienda.

Cosa fa il responsabile di produzione?

Il responsabile di produzione è colui che ha il compito di garantire che nel suo reparto (o, comunque, nello stabilimento di sua competenza) si riesca a realizzare una produzione in grado di raggiungere la quantità precedentemente concordata con la Proprietà.

In genere a questo professionista viene concesso l’utilizzo di uno specifico budget che potrà essere utilizzato nell’espletamento delle sue funzioni. Questo platfond viene solitamente calcolato sulla base di una stima dei costi e non dovrebbe mai essere superato, se non per esigenze straordinarie, comunque concordate con la Direzione. Ma approfondiamo di seguito le 4 mansioni di sua responsabilità.

L’analisi delle attività produttive

Chi assume il ruolo di Product Manager deve svolgere in modo egregio alcune mansioni, come l’analisi di ogni attività produttiva e la verifica di eventuali margini di miglioramento della stessa. E, sulla base di questo studio minuzioso, si occupa di destinare il budget a sua disposizione per l’acquisto delle materie prime, per la manutenzione dei macchinari e per l’acquisto di nuove attrezzature. Ma anche per coprire il costo dei dipendenti.

Uno dei compiti del Direttore di Produzione è anche quello di definire i parametri di valutazione con cui supervisionare le attività produttive, sia in termini di qualità che di quantità del prodotto realizzato. Ogni sua analisi e verifica verrà poi segnalata all’interno di report che redige periodicamente, motivo di confronto con la Proprietà.

La gestione del team di lavoro

Un altro compito molto delicato di cui si deve occupare il Direttore di Produzione riguarda la gestione del personale. E questo significa sia l’identificazione della necessità di nuove assunzioni, ma anche la formazione dei nuovi arrivati

E’ una responsabilità del professionista quella di valutare il livello di produttività del team di lavoro e all’assegnazione di ogni singolo compito a ciascuno dei propri sottoposti. Alcune realtà aziendali delegano a questa figura l’opportunità di identificare e mettere in pratica delle soluzioni utili ad aumentare il volume produttivo del gruppo. Ed, eventualmente, ricompensarlo con dei bonus al raggiungimento di alcuni obiettivi.

Le verifiche per la sicurezza in azienda

Il Product Manager ha la responsabilità di controllare che tutti i dipendenti stiano utilizzando i macchinari e le attrezzature seguendo le procedure richieste. Ma anche che stiano indossando i Dpi nel modo più opportuno, se richiesti. Non solo. Tra i suoi oneri c’è anche quello di fare in modo che ogni collaboratore sia a conoscenza delle normative sulla sicurezza. E che, ovviamente, le rispetti in modo ligio, adeguato e tempestivo.

Il confronto con la Proprietà

Il Direttore di Produzione di questa posizione è anche colui che si interfaccia direttamente con la Proprietà, con i capi reparto e i responsabili di stabilimento per raggiungere gli obiettivi richiesti dall’azienda nel più breve tempo a disposizione e al miglior livello qualitativo possibile. 

Quali sono le qualità richieste ad un Direttore di Produzione?

Una volta identificate le mansioni di responsabilità di un Direttore di Produzione, è bene approfondire ora la questione inerente alle qualità richieste ad una figura che si candida per questa posizione aziendale.

Questo professionista ha una grandissima responsabilità nelle sue mani: quella di occuparsi di mantenere un livello di produzione molto alto, sia in termini qualitativi che quantitativi. E’ così che è indispensabile che il candidato dimostri fin da subito di essere preciso e puntuale nelle scadenze. Ma deve avere anche spiccate doti organizzative.

E’ necessario, inoltre, che abbia una buona capacità di osservazione di quello che accade nello stabilimento assegnatogli. E che, allo stesso tempo, sia in grado di controllare che tutto si stia svolgendo nei modi e nei termini giusti. 

Ultime, ma non per questo meno importanti, sono le competenze in ambito di problem solving e di gestione del budget. Così come la conoscenza approfondita e nel dettaglio del prodotto in questione e dei mezzi tecnici utili per realizzarlo.

Dove lavora il responsabile di produzione?

A differenza di quello che possono pensare in molti, il Direttore di Produzione non lavora solo ed esclusivamente nel proprio ufficio. Ci sono dei compiti di sua responsabilità per cui è necessario che abbia la possibilità di concentrarsi nel suo studio. Come, ad esempio, quando deve pianificare dei turni di lavoro o stilare un report sulle attività produttive dell’ultimo periodo. 

In tutte le altre occasioni, però, il Product Manager svolge un lavoro itinerante. Può accadere molto spesso, infatti, che trascorra le sue giornate tra i macchinari per verificare che tutto stia procedendo per il verso giusto. Ma anche per supervisionare il lavoro dei suoi sottoposti. Le trasferte sono parte integrante della giornata lavorativa del professionista. Così come i viaggi di lavoro e le riunioni fuori sede con possibili nuovi fornitori. E il controllo dei diversi stabilimenti dell’azienda per cui lavora. 

Gli orari di lavoro

La giornata lavorativa di un Product Manager si articola generalmente in diversi turni, che possono essere due o tre in base alla mole di lavoro dell’azienda. Nel caso in cui l’impianto preveda un ciclo continuo di produzione, la sua presenza nello stabilimento potrebbe essere richiesta anche la notte o durante il fine settimana. 

Il contratto di lavoro che viene proposto a questa figura professionale è generalmente un full time. Da prevedere, inoltre, che il Product Manager possa fare degli straordinari in prossimità delle scadenze o per la risoluzione di problematiche inaspettate e improvvise.

Quanto guadagna un responsabile di produzione?

Lo stipendio del Direttore di Produzione si aggira normalmente intorno ai 43.000 euro lordi annui. Questo significa che, generalmente, si parla di circa 2.100 euro netti al mese.

 

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli