Il Direttore di albergo è colui che si occupa di gestire e dirigere l’hotel. Si tratta di una figura ben precisa che si occupa di organizzare e coordinare l’intera struttura ricettiva. Sia per quanto riguarda il personale che lavora al suo interno, sia per la creazione di servizi da proporre alla clientela. Ma è di sua responsabilità anche la gestione delle risorse economiche a disposizione dell’azienda.

Quali sono i compiti del professionista che ricopre questo ruolo? Quali le sue mansioni e le sue responsabilità? Qual’è il percorso formativo necessario per ambire a questa carriera? A quanto ammonta il suo stipendio?

Chi è 

La figura del Direttore di albergo all’interno di realtà di piccole dimensioni corrisponde spesso anche con il proprietario della struttura ricettiva. Soprattutto nelle situazioni in cui l’hotel è a conduzione familiare.

Discorso diverso, invece, nelle catene di alberghi, negli ambienti di lusso o in quelli a stampo più internazionale. In questo caso, infatti, il professionista in questione svolge delle funzioni determinanti a livello manageriale ed imprenditoriale, diventando così il General Manager dell’azienda. 

Le mansioni

Questa figura si accorda generalmente con la Proprietà, da cui riceve specifiche indicazioni aziendali, sia per le linee guida da seguire che per le risorse a disposizione. In base ai parametri impartiti dal titolare della struttura si occupa poi di coordinare e dirigere tutte le attività necessarie affinché l’impresa possa raggiungere gli obiettivi di successo e di fatturato prefissati.

In genere questo professionista opera con grandi margini di autonomia operativa e cerca le strategie aziendali più adatte e proficue. Di sua responsabilità è anche l’identificazione e la gestione delle campagne di marketing e comunicazione utili a far conoscere la struttura a potenziali nuovi clienti. Ma anche la creazione di attività di fidelizzazione per incentivare il ritorno degli avventori dei mesi precedenti. 

Tra le mansioni di sua competenza non bisogna dimenticare il controllo di ogni singolo servizio messo a disposizione dei frequentatori dell’hotel, in modo da garantire in ogni istante che vengano rispettati gli standard qualitativi prefissati.

Le responsabilità

Il Direttore di albergo ha diverse responsabilità, tra cui quella di costante supervisione del budget a disposizione. Uno degli obiettivi del suo operato, infatti, è quello di raggiungere i risultati economici prefissati con la Proprietà, senza sforare sul platfond a disposizione.

Grande importanza del suo lavoro verte anche attorno al monitoraggio degli aspetti contabili della struttura e alla garanzia del rispetto delle normative amministrative e burocratiche di riferimento.

Questa figura si occupa, inoltre, di coordinare il personale e, se necessario, può intervenire nella ricerca di nuovi potenziali dipendenti. In genere si interfaccia con i responsabili di ogni singolo reparto della struttura, affinché ognuno di essi riesca a raggiungere in modo efficace ed efficiente il proprio obiettivo. E, grazie alla collaborazione con loro, gestisce la questione relativa agli approvvigionamenti.

Cosa accade nelle strutture più grandi

Negli hotel di medie e grandi dimensioni, questo professionista può godere del supporto lavorativo dell’Assistente di Direzione e del Vice-Direttore, che collaborano a stretto contatto con lui affinché venga tenuta monitorata l’efficienza di ogni singolo reparto della struttura e lo standard dei servizi proposti agli avventori.

Negli alberghi di dimensioni più contenute, invece, questa figura detiene la completa responsabilità di ogni minimo dettaglio. E, anzi, può essere essa stessa chiamata a svolgere attività più pratiche, come il ricevimento della clientela o l’inserimento dei dati della stessa a sistema.

Le competenze

Le competenze del Direttore di albergo sono diverse sebbene, per alcuni versi, molto simili a quelle di altri manager d’impresa. Soprattutto per quel che riguarda il coordinamento delle attività, la gestione dei sottoposti e l’organizzazione delle attività operative.

Questa figura, tuttavia, si distingue dalle altre per la sua preparazione in ambito normativo, economico e di controllo di tutti i settori necessari a raggiungere gli obiettivi di business prefissati. E’ proprio per questo motivo che tra le abilità richieste deve disporre di leadership, supervising di ogni fornitura e controllo commerciale dell’impresa.

Il Manager di Hotel opera in ambito turistico e, pertanto, è indispensabile la sua conoscenza approfondita (sia parlata che scritta) di almeno due lingue. Considerando poi lo sviluppo di questo settore nel web negli ultimi anni, è fondamentale anche una preparazione in ambito di utilizzo di sistemi gestionali creati ad hoc per gli alberghi.

Le competenze trasversali

Tra le skills di tipo trasversale richieste a chi vuole ricoprire questo ruolo ci sono sicuramente doti organizzative e manageriali. Ma anche un forte spirito di iniziativa e un temperamento che si contraddistingue per la sua intraprendenza.

Di importanza determinante anche il ruolo di leadership. Il Direttore di albergo, infatti, deve essere in grado di mantenere quanto più possibile un clima professionale, cercando comunque di tenere alta la motivazione dei propri sottoposti e creando un team di lavoro ben affiatato.

Non possono mancare, infine, buone capacità comunicative, diplomatiche e di problem solving che potranno essere utilizzate sia con i propri collaboratori che con i clienti dell’hotel. Non può di certo mancare, inoltre, la capacità di gestire il lavoro sotto stress. 

La formazione

Per accedere a questa carriera è importante aver percorso un ciclo di studi comprensivo di laurea in Economia o Scienze del Turismo. Meglio se integrata da corsi professionalizzanti o master specifici. Determinanti in fase di colloquio sono le esperienze di studio o di lavoro conseguite all’estero.

A questo ruolo, tuttavia, si accede dopo aver acquisito delle precedenti esperienze professionali in altri ruoli nell’hotellerie. Come, ad esempio, il Responsabile dei servizi di ricevimento o Assistente al Direttore.

E’ bene precisare che in alcune regioni d’Italia per acquisire questa qualifica è indispensabile sostenere un apposito esame di abilitazione. Solo in seguito, infatti, è possibile iscriversi al relativo albo. Non in tutte le zone del nostro Paese, tuttavia, richiedono l’obbligo di seguire questo iter.

Lo stipendio

Quanto guadagna un Direttore di albergo? Lo stipendio di questa figura può variare dai 42.000 euro fino ai 90.000 euro annui, con un importo medio che si aggira attorno ai 60.000 euro. La differenza di importo può variare di molto in base a molteplici fattori tra cui la grandezza dell’hotel, la città in cui è posizionata la struttura, le precedenti esperienze maturate e gli obiettivi raggiunti nel precedente lavoro.

 

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli