Il Tecnico Commerciale è una figura che si viene inserita all’interno del sistema B2B. Il suo compito principale è quello di vendere prodotti e servizi di alto contenuto tecnologico, come attrezzature, apparecchiature scientifiche, tecnologie IT e molto altro ancora. Questo ruolo prevede principalmente la presentazione delle forniture in questione direttamente alle aziende e si occupa dell’assistenza alla vendita sia nella fase antecedente all’acquisto, che nel periodo successivo. 

Quali sono le mansioni e le responsabilità del Tecnico Commerciale? Qual’è il percorso formativo più indicato per raggiungere questa posizione lavorativa? A quanto ammonta il suo stipendio?

Le mansioni

Il ruolo principale del Tecnico Commerciale è quello di mantenersi in contatto con i propri clienti e di cercarne di nuovi da aggiungere al proprio portafoglio. Durante gli incontri prefissati, poi, avrà il compito di presentare gli articoli offerti dall’azienda.

Questi meeting possono essere organizzati sia presso la sede della società per cui lavora, ma anche nei locali messi a disposizione dal potenziale acquirente. Da non trascurare, inoltre, la possibilità per questa figura di partecipare a fiere di settore dove, presso il suo stand di riferimento, possa ampliare i propri contatti.

Nel corso dell’appuntamento con il potenziale compratore, il Sales Engineer si occupa di descrivere accuratamente e minuziosamente le particolarità tecniche del prodotto o del servizio in questione. A partire dalla funzionalità di un articolo e finendo con le sue performance. 

La sua preparazione tecnica  avanzata gli consente di rispondere ad ogni domanda posta dal cliente. E, di conseguenza, anche a chiarire eventuali dubbi riguardo alle caratteristiche specifiche che contraddistinguono l’articolo o alle prestazioni che si possono trarre da esso.

Presentazioni e simulazioni

Per presentare al meglio i prodotti, il Tecnico Commerciale si può affidare a sistemi alternativi che gli permettano di rendere più chiari i concetti che vuole esprimere. Ne sono un esempio le presentazioni dal vivo e i grafici con i dati sulle performance. Ma anche le simulazioni. In questo modo riuscirà a spiegare al meglio in che modo la tecnologia che sta consigliando può sviluppare il business del potenziale acquirente.

Personalizzazione del prodotto

Ci sono delle situazioni in cui il cliente richiede una personalizzazione dell’articolo proposto dal Tecnico Commerciale. In questo modo il prodotto verrà dotato di quelle caratteristiche tecniche indispensabili per adattarsi al meglio alla propria situazione specifica. 

In questi casi il professionista valuta se è possibile apportare le modifiche richieste. Nel caso tale cambiamento sia fattibile, si occupa personalmente di richiedere la variante personalizzata alla propria azienda. Insieme agli ingegneri che si occupano del product management, crea un gruppo di lavoro volto a rendere concrete tali variazioni.

Gestione del processo di vendita

Questa figura ha la responsabilità di gestire l’intero processo di vendita. Dalla redazione del preventivo fino alla presa in gestione dell’ordine. Ma anche della consegna del prodotto finito e, se necessario, anche della sua installazione.

Post vendita

Il lavoro di questo professionista non si ferma nel momento in cui è conclusa la vendita. Anzi. E’ di sua competenza, infatti, mantenere i contatti con il cliente. Questa figura, infatti, dovrà essere il punto di riferimento del compratore e aiutarlo a gestire eventuali criticità che si possono presentare nel periodo successivo all’acquisto. 

Ricerca nuovi clienti

Il Tecnico Commerciale non si occupa solo di mantenere vivi i contatti con i clienti affezionati alla società per cui lavora. Ma anche di andare alla ricerca di nuovi potenziali compratori da inserire all’interno del proprio portafoglio. 

Sbocchi lavorativi

Il Tecnico Commerciale è una figura ricca di sbocchi lavorativi. Soprattutto in questo periodo in cui sono sempre più le aziende alla ricerca di tecnologie all’avanguardia in grado di porli in una posizione competitiva nel mercato.

I principali settori dove questa figura può trovare delle ottime opportunità lavorative sono il settore manifatturiero e industriale. Ma anche le industrie chimiche e biotecnologiche, le aziende nel settore IT e quelle metalmeccaniche. E, in generale, tutte quelle che si occupa di informatica e di tecnologia

Questo ruolo può essere inserito all’interno di un’azienda sia come dipendente dotato di busta paga, ma anche come professionista esterno con partita iva. In quest’ultimo caso, il lavoratore avrà la possibilità di cooperare con più aziende contemporaneamente. 

La formazione

Il percorso di studi ideale per chi vuole essere assunto in questa posizione in azienda è di tipo tecnico. Diventa molto utile, di conseguenza, un diploma di Perito. Altrettanto valide, in questi casi, sono le Lauree in Chimica, Farmacia, Ingegneria, Informatica, Fisica.

Non bisogna dimenticare, tuttavia, che per svolgere al meglio questa professione, non bastano solo le conoscenze teoriche. E’ indispensabile, infatti, studiare approfonditamente il prodotto in questione, ma anche avere delle abilità di vendita. Eccellenti capacità interpersonali e comunicative, possono fare davvero la differenza nel momento in cui bisogna chiudere un contratto con il potenziale cliente. 

Da valutare, quindi, la partecipazione a corsi di marketing, di strategia di vendita e di comunicazione. Ma anche di diritto commerciale e di sales management. Questa formazione supplementare viene spesso organizzata direttamente in azienda per i dipendenti che vogliono approfondire determinate tematiche o migliorare le proprie performance lavorative.

Quanto guadagna un Tecnico Commerciale?

Lo stipendio medio di un Tecnico Commerciale è di 30.000 euro lordi all’anno. Il range di guadagno può andare dai 20.000 per una posizione entry level, fino a raggiungere i 50.000 euro lordi annui.

Questa importante oscillazione di importo può essere dipesa da diversi fattori, come ad esempio le dimensioni della società per cui si lavora o la tipologia di prodotti trattati. Ma anche la partecipazione o meno ad eventi o fiere di settore. Questo professionista, inoltre, può veder aumentato il proprio stipendio mensile anche sulla base del volume di affari che ha ottenuto o grazie al raggiungimento dei risultati precedentemente pattuiti con la Proprietà. 

In molte realtà è prevista l’implementazione di benefits interessanti come lo smartphone, il pc, il tablet o la macchina aziendale, tutti molto utili al lavoratore per ottenere con più facilità di obiettivi di profitto periodici prefissati.

 

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli

Come diventare manager?

Come diventare manager?

Come diventare un manager? Tantissime persone, quasi tutti i dipendenti, desiderano che il proprio percorso professionale continui in salita. Maggiori responsabilità, più soddisfazione, più libertà

LEGGI TUTTO »