Tanti colloqui andati male: i nostri consigli

Cosa fare dopo tanti colloqui andati male? Ci sono persone preparate e sì, anche fortunate, che dopo un singolo colloquio di lavoro vengono assunte, pochi giorni dopo aver effettivamente iniziato la ricerca di un nuovo lavoro. Ma per la maggior parte delle persone le cose non vanno così: spesso è infatti necessario affrontare due, tre, quattro, cinque o più job interview. I fattori in gioco del resto sono tanti. Di certo ci sono tutti gli elementi direttamente collegati al candidato stesso, e quindi la sua preparazione, il suo approccio, la sua esperienza e via dicendo. Ma non sono gli unici. Vanno considerati anche la presenza di altri candidati più preparati, le esigenze dell’azienda e via dicendo. Ci sono ruoli per i quali le aziende hanno difficoltà a individuare dei candidati sul mercato, e altri ruoli per i quali invece si ricevono sempre decine e decine di candidature. In tutti i casi, nel momento in cui ci si trova ad aver accumulato tanti colloqui andati male, è sicuramente necessario analizzare la situazione e capire quali sono i propri sbagli, quali sono le proprie mancanze: vediamo come fare.

Riconoscere un colloquio andato male

Prima di tutto, chi si mette alla ricerca di un nuovo lavoro deve essere in grado di capire quando un colloquio è andato male. Non è detto automaticamente che chi non viene scelto abbia affrontato la job interview in modo sbagliato: potrebbe semplicemente accadere che un altro candidato dimostri di essere più esperto, o maggiormente in linea con la cultura aziendale. Dopo diversi colloqui andati male, però, è probabile che ci siano problemi anche nel proprio modo di affrontare questi incontri.

Ci sono peraltro dei segnali espliciti per capire quando un colloqui è andato davvero male. Pensiamo per esempio al recruiter che termina in modo frettoloso il colloquio, o che sembra non prestare grande attenzione alle tue parole. È probabile che in questi casi la decisione sia già stata presa, forse proprio per via di qualche tuo errore nella prima parte dell’intervista.

Tanti colloqui andati male: ci sono bugie nel CV?

Un dato è certo: nel momento in cui si viene convocati per un colloquio di lavoro, il proprio curriculum vitae ha fatto il suo lavoro. Il suo ruolo è infatti precisamente quello di indurre dei recruiter ha includere il tuo nome nella ristretta lista di candidati che verranno invitati a una job interview. Chi viene convocato per diversi colloqui può quindi affermare di avere un curriculum vitae sufficientemente buono: i problemi sarebbero quindi da cercare nelle proprie performance durante l’intervista vera e propria.

In realtà, però, le cose non stanno sempre così. Il principale colpevole di un colloquio di lavoro andato male potrebbe essere sempre e comunque il curriculum vitae. Ovviamente stiamo pensando al cv gonfiato, che contiene quindi delle esagerazioni o delle bugie. In questi casi, durante il colloquio di lavoro, il recruiter potrebbe rendersi conto – in modo diretto o indiretto – di trovarsi di fronte a un candidato che non è stato del tutto onesto nel proprio curriculum vitae, decidendo seduta stante di escluderlo dalla corsa verso l’assunzione.

Errori durante il colloquio di lavoro

Nella maggior parte dei casi, però, a determinare tanti colloqui andati male è proprio l’approccio stesso del candidato. E di errori durante il colloquio di lavoro ne possono esistere davvero tanti, soprattutto per chi non guarda a questo incontro come a un vero e proprio esame, che in quanto tale necessita di una preparazione specifica.

Pensiamo per esempio al candidato che non si presenta in perfetto orario, e che magari tardi di 5 minuti, dando la colpa al traffico, ai trasporti pubblici o alla difficoltà di trovare l’indirizzo giusto; perché, a parità di competenze, un selezionatore dovrebbe decidere di preferire quella persona rispetto a un altro candidato che non ha avuto problemi di orario? E ancora, altri errori di questo tipo potrebbero essere relativi all’abbigliamento sbagliato: quando ci sono diversi candidati con il livello equivalente di skills, infatti, anche i dettagli possono fare la differenza. Un candidato che si presenta a un colloquio in ambienti come banche o studi legali in T-shirt e non in camicia, di fatto, ha già commesso un errore.

Altri errori che possono togliere punti preziosi al candidato sono il fatto di non aver approfondito per nulla le caratteristiche del potenziale datore di lavoro, oppure di essersi preparato nel modo sbagliato, cercando per esempio di imparare delle risposte a memoria alle domande più “classiche”. A nessun selezionatore piace sentirsi rispondere in modo meccanico con delle filastrocche o con delle frasi fatte!

Ci sono poi dei dettagli più sottili su cui lavorare. Pensiamo alla capacità di sostenere lo sguardo del recruiter, all’entusiasmo da mostrare in vista del nuovo lavoro, alle domande che verranno poste al recruiter per dimostrare curiosità e interesse, al linguaggio del corpo e via dicendo. Sono tanti gli elementi che vengono sommati uno dopo l’altro dal recruiter, in maniera consapevole e meno consapevole, per arrivare alla sua decisione finale: per questo motivo è necessario arrivare ben preparati alle job interview, come se fossero esami o eventi sportivi. Per questo la nostra società di head hunting offre un servizio di preparazione al colloquio di lavoro, ovvero un servizio di simulazione di job interview. I candidati che hanno visto andare male diversi colloqui, o che magari sono un po’ arrugginiti, o che vogliono essere certi di fare colpo al prossimo colloquio di lavoro, possono così contare su un colloquio vero e proprio, al termine del quale si avranno feedback precisi e consigli su misura.

Rimettersi sempre in gioco, anche dopo tanti colloqui andati male

L’importante, anche dopo molti colloqui di lavoro andati male, è non arrendersi. È possibile migliorare il proprio modo di affrontare le job interview, e abbattersi sarebbe assolutamente sbagliato e controproducente: è bene pensare che talvolta, molto semplicemente, i recuiter non stavano cercando te. Perfeziona sempre di più il tuo cv, candidati per i posti di lavoro che più degli altri sono in linea con le tue skills, allenati in vista dei colloqui di lavoro: arriverà di certo anche la tua occasione.

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli