Come scrivere una lettera di presentazione? Questo è uno strumento fondamentale per chi è alla ricerca di un nuovo lavoro. Certo, sono diverse le armi a disposizione di chi vuole trovare una nuova occupazione: c’è il fondamentale curriculum vitae, da costruire, ottimizzare e aggiornare a ogni nuova candidatura, nella consapevolezza che proprio il cv è lo strumento più importante fra tutti. Ma c’è anche il profilo LinkedIn, che permette di controllare e migliorare la propria immagine online, nei confronti di potenziali datori di lavoro, recruiter e cacciatori di teste. E c’è il networking, ci sono le pubblicazioni, e via dicendo. Ma prima di tutto questo, immediatamente accanto al curriculum vitae, c’è per l’appunto la lettera di presentazione aziendale. Oggi ripasseremo il significato di questo strumento e vedremo quali contenuti inserire, per poi vedere la struttura d’esempio di lettera di presentazione.

Cosa è la lettera di presentazione?

Guardiamo all’anima della lettera di presentazione. Di che cosa si tratta? È bene sottolineare che la lettera di presentazione – anche detta Cover Letter – viene sempre consegnata insieme al curriculum vitae: non ha alcun motivo d’esistere senza un cv. Questo ci dice quindi che in questo documento, in questo testo, non devono essere replicate le informazioni già presenti in quella sede. Ecco allora che si capisce che la lettera di presentazione è in realtà una lettera di accompagnamento, qualcosa che introduce il curriculum vitae stesso. Possiamo guardare alla lettera di presentazione come alla prima pagina di un quotidiano, o meglio ancora, al packaging di un prodotto in vendita, che ha quindi l’obiettivo di invogliare il pubblico a scegliere quel preciso prodotto – nel nostro caso, quel preciso curriculum.

Partendo da questi presupposti, la lettera di presentazione è un testo breve da inserire tipicamente nell’email di candidatura alla quale viene allegato il curriculum vitae. La lettera di prestazione di cv non deve essere assolutamente troppo lunga: i selezionatori hanno pochissimo tempo per leggere i curricula, e quindi ancor meno tempo per leggere una lettera di presentazione. Molto meglio quindi selezionare con cura i contenuti da inserire in questo testo, così da mantenerlo entro la decina di righe.

Perché scrivere una lettera di presentazione CV?

Per quale motivo si dovrebbe scrivere una lettera di presentazione al proprio curriculum vitae? Il primo fondamentale motivo è per l’appunto quello che molti, moltissimi candidati non lo fanno. Lì fuori ci sono infatti tante persone che inviano quotidianamente 5, 10 o più candidature, senza riporre alcuna cura in questa attività, semplicemente inoltrando il proprio cv, senza null’altro aggiungere. Questo significa che, nel momento in cui in selezionatore riceve un cv completo di lettera di presentazione, non può che farsi un’impressione già di per sé più positiva del candidato in questione. Non è tutto qui: la lettera di presentazione, come vedremo poi, permette di mettere in evidenza fin da subito i propri punti di forza, di modo da offrire immediatamente al recruiter una chiave di lettura per conoscere la propria figura professionale.

Non la stessa Cover Letter

Non basta peraltro scrivere una lettera di presentazione. Questa, come del resto lo stesso curriculum vitae, dovrebbe infatti essere scritta o quanto meno aggiornata ad hoc di volta in volta, in base all’azienda e al ruolo per il quale ci si sta candidando. Come vedremo tra poco quando vedremo l’esempio della struttura di una lettera aziendale, infatti, la lettera di presentazione è costruita non solo in base alle caratteristiche del candidato, ma anche a quelle dell’azienda.

Un esempio di lettera di presentazione cv: il contenuto

In molti cercano online degli esempi di lettera di presentazione per curriculum. Il fatto è che non esiste nessuna lettera di presentazione perfetta da prendere come esempio: per ogni candidato, per ogni azienda e per ogni posizione ci sono fattori diversi da prendere in considerazione. C’è poi da dire che un recruiter si accorgerebbe immediatamente di avere a che fare con una lettera “fac-simile”, perlopiù scritta seguendo un approccio diverso da quello usato, per esempio, in sede di curriculum vitae, di LinkedIn e via dicendo.

Detto questo, quali devono essere i contenuti di una lettera di presentazione? A partire da un’analisi delle caratteristiche dell’azienda e del ruolo, e tenendo presenti i propri punti di forza, nella cover letter devono essere assolutamente presenti i motivi che spingono alla candidatura, e che dunque dovrebbero come minimo convincere il selezionatore a prendere in seria considerazione il curriculum vitae allegato. Una volta indicate le motivazioni che hanno spinto alla candidatura è possibile, in modo indiretto, presentare in sintesi la propria figura, ma senza riportare nel dettaglio delle informazioni già presenti nel cv: in questo senso, la cover letter ha la stessa natura dei famosi elevator pitch, attraverso i quali presentare la propria figura professionale in modo efficace, con pochi secondi disponibili.

Esempio di struttura per una lettera di presentazione CV

Come strutturare una lettera di presentazione di un curriculum vitae? In linea di massima, il nostro consiglio è quello di strutturare una cover letter in 4 parti principali.

Si inizia con l’intestazione, nella quale scrivere i propri dati personali, per poi indicare il nome del destinatario della lettera: si potrà trovare il nome del responsabile delle risorse umane, del selezionatore dell’agenzia di ricerca e di selezione del personale, oppure si potrà altrimenti usare una formula generica, come “Alla cortese attenzione del Responsabile delle Risorse Umane”.

Poi si passa all’introduzione, molto breve: qui si deve indicare sinteticamente a quale posizione ci si sta candidando

La terza e fondamentale parte è il corpo della lettera, nella quale inserire le motivazioni e i propri punti di forza. Con poche frasi è necessario spiegare in modo esplicito perché si è interessati a quella posizione e perché (in modo implicito) l’azienda dovrebbe essere interessata a sceglierci. Si chiude infine con la conclusione, invitando alla lettura del curriculum vitae e ringraziando il destinatario per la cortese attenzione.

La lettera di presentazione è quindi uno strumento fondamentale da associare al proprio curriculum vitae: molto meglio dedicare ad essa del tempo per ogni nuova candidatura!

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli

Come diventare manager?

Come diventare manager?

Come diventare un manager? Tantissime persone, quasi tutti i dipendenti, desiderano che il proprio percorso professionale continui in salita. Maggiori responsabilità, più soddisfazione, più libertà

LEGGI TUTTO »