Come trovare la società di selezione del personale più adatta?

L’ampliamento di un team di lavoro, l’arrivo di un grosso cliente da seguire, il turnover per il pensionamento o per le dimissioni di un dipendente: queste sono solamente alcune delle motivazioni per il quale un’azienda può decidere di dare il via ad un processo di recruting. Perché quell’impresa, anziché mettersi direttamente alla ricerca di un candidato, dovrebbe sfogliare un elenco di società di selezione del personale per individuare i migliori cacciatori di teste? E quale tra le agenzie di recruiting dovrebbe scegliere, in base alle proprie esigenze?

In questo post vedremo quali sono i criteri da tenere in considerazione nel momento in cui si analizza un elenco di società di selezione del personale – sui motori di ricerca o nelle liste della propria provincia – alla ricerca di recruiter in grado di aiutare il proprio business.

Perché consultare un elenco di società di selezione del personale?

Perché non gestire la ricerca del nuovo personale internamente? Perché richiedere un aiuto dall’esterno? La ricerca e la selezione del personale sono attività che richiedono attenzione, competenze specifiche, strumenti adatti e tempo a disposizione. Questo è sempre stato vero, e lo è sempre di più, in un mercato sempre più veloce e sempre più competitivo: l’errore nella scelta del talento da assumere, dunque, è dietro l’angolo.

Ma quali sono gli sbagli che solitamente le aziende compiono durante la selezione del personale?

Spesso il tempo a disposizione è ridotto, e la persona incaricata all’interno dell’azienda per selezionare il migliore tra i candidati finisce quindi per tagliare drasticamente il numero dei colloqui, così da potere impiegare il minor numero di ore possibile. Questo comportamento, però, porta spesso non all’inserimento in squadra del candidato concretamente più adatto, quanto invece all’assunzione del ‘meno peggio’.

Non è raro, all’interno dei processi di ricerca e selezione del personale condotti da recruiter non professionisti, valutare i candidati non in base alle loro reali competenze, quanto invece secondo caratteristiche collaterali. All’inizio di ogni nuova ricerca è buona prassi definire le skills indispensabili nella figura ricercata, come anche le caratteristiche da premiare maggiormente. Durante i colloqui, però, si finisce talvolta per andare a premiare dei candidati parzialmente privi dei criteri predefiniti, colpiti da una buona prima impressione o da altri elementi irrazionali. Questo rischio, ovviamente, viene cancellato nel momento in cui ci si affida alle migliori agenzie presenti in un elenco di società di selezione del personale.

Non è semplice condurre un colloquio di lavoro in modo efficace. Tralasciando le competenze che solo i recruiter professionisti possono vantare – dagli elementi di psicologia a quelli specifici dell’headhuning – è da notare che è necessario saper porre le domande giuste nel modo giusto. In molti casi, infatti, le interviste in profondità si trasformano in scambi del tutti sterili, durante i quali il candidato non può che rispondere in modo compiacente all’intervistatore. Impossibile, del resto, non intravedere qual è il fine di domande come «Sei un’individualista o ami il lavoro di squadra?».

Questi sono alcuni degli errori più tipici in cui le aziende incappano quando decidono di muoversi in autonomia nella ricerca delle nuove figure lavorative. E, come è noto, sommare degli errori durante il processo di recruiting significa potenzialmente trovarsi ad assumere una risorsa inadatta, con il rischio concreto, dunque, di aver sprecato inutilmente il tempo per la sua selezione, per il suo inserimento in azienda e per il suo training.

Affidandosi invece all’analisi di un elenco di società di selezione del personale è possibile interfacciarsi con degli head hunter in grado di rendere più efficace il processo di recruiting, velocizzando i tempo e ottimizzando i risultati finali.

Quale agenzia di selezione del personale scegliere?

Spesso l’elenco di società di selezione del personale riporta decine di agenzie diverse: questo accade soprattutto quanto si guarda alle grandi città, come Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna, Napoli e via dicendo. Come è possibile scegliere l’agenzia di recruiting più efficace per la propria azienda? Il fattore primario da tenere in considerazione è la reale esperienza di quella determinata agenzia di selezione nella ricerca di quella specifica figura lavorativa di cui si ha bisogno.

Un’azienda che ha la necessità di assumere un nuovo direttore commerciale o un key account, dunque, dovrà ricercare all’interno dell’elenco di società di selezione del personale un’agenzia specializzata nella ricerca di talenti nel settore sales, o dotata di una specifica area di specializzazione. E questo vale anche per le aziende del luxury, dell’automotive, dell’edilizia, del banking, del retail, del marketing, del manifatturiero e della chimica: ogni settore ha le sue differenti caratteristiche, e il miglior cacciatore di teste è senza ombra di dubbio quello che ha già imparato a muoversi con successo in quel preciso ambiente.

Per potersi definire tale, infatti, l’head hunter deve conoscere alla perfezione le caratteristiche del mercato in cui si trova ad operare: selezionare un manager per il settore Oil and Gas è un’attività che richiede un approccio differente rispetto alla selezione di un manager per il settore Marketing. Servono competenze diverse, contatti differenti, database redatti seguendo metodi distinti e via dicendo. Non solo: esistono recruiter specializzati nella ricerca e selezione di personale qualificato, e ne esistono altri specializzati invece nella individuazione di profili executive.

Conclusione

Quando si parla di ricerca e selezione del personale, l’errore è sempre dietro la porta. Per questo motivo, per ridurre al minimo le possibilità di sbagli e quindi di sprechi, è consigliabile rivolgersi a dei recruiter esterni, capaci di condurre il processo di recruiting in modo esperto ed efficace. Anziché impiegare decine e decine di ore nel selezionare in autonomia un candidato – partendo dalla stesura dell’annuncio di lavoro per arrivare alle interviste in profondità – basterà parlare brevemente con alcuni dei migliori cacciatori di teste presenti nell’elenco di società di selezione del personale relativo, per capire quale di questi è più qualificato per accompagnare la crescita dell’azienda.

Quella che si crea tra un’azienda e la sua agenzia di selezione del personale è una partnership potenzialmente molto duratura, che può influenzare in modo decisivo lo sviluppo di un business: molto meglio, dunque, scegliere in modo molto oculato, senza fretta.

Volete capire se Adami & Associati è la società di selezione del personale che fa per voi? Non esitate a contattarci: siamo pronti a presentarvi nel dettaglio il nostro metodo di ricerca!

  • Condividi