6 consigli per le aziende che vogliono selezionare personale, senza fare errori

agenzie di selezione personale di milano

Certe volte si vuole far da sé. Forse perché si ha a che fare con il recruiting di personale non qualificato, e quindi si è convinti che il processo di ricerca e selezione possa essere semplice e privo di ostacoli. O forse perché – caso più unico che raro – si ha del tempo in più, da dedicare alla scrittura dell’annuncio di lavoro, alla scrematura dei curricula, alle telefonate, ai colloqui conoscitivi e via dicendo. O forse, beh, forse perché si vogliono testare le proprie doti da cacciatore di teste. Sta di fatto che, come in qualsiasi altra città, anche le Pmi meneghine, di tanto in tanto, avviano dei processi di recruiting senza richiedere l’appoggio delle migliori agenzie di selezione personale di Milano.

Ebbene, in certi casi, quando non si ha a che fare con dei ruoli aziendali particolarmente importanti, quando le responsabilità del neoassunto non saranno di alto livello, e quando si ha del tempo da investire nella ricerca, le aziende possono effettivamente pensare di fare da sé, senza affidarsi alle agenzie di selezione personale di Milano. Non si può però partire in quarta, senza cioè pianificare in alcun modo le azioni da compiere durante il processo di recruiting: dalla stesura della job description alla gestione dei colloqui di lavoro, infatti, ogni mossa deve essere decisa in anticipo, per diminuire al minimo le possibilità di assumere la risorsa sbagliata – con tutti i costi che questo errore può comportare.

Per questo motivo abbiamo deciso di riunire in questa lista una serie di utili consigli per tutte quelle aziende che, pur senza avere dei recruiter professionisti al proprio interno, hanno deciso di mettersi alla ricerca di talenti senza l’ausilio delle migliori agenzie di selezione personale di Milano.

Come assumere il dipendente giusto seguendo le tecniche delle agenzie di selezione personale di Milano

In rete si possono trovare molti post in cui si danno consigli alle aziende per gestire al meglio i processi di ricerca del personale. In questo stesso blog abbiamo trattato più volte questo tema, da diversi punti di vista. Oggi, però, vogliamo scendere nel concreto, parlando di tutte quelle tecniche alle quali i non addetti semplicemente non pensano, e che invece le agenzie di selezione personale di Milano applicano automaticamente, in ogni nuova ricerca.

Analizzare la posizione aperta

Può trattarsi di un ruolo nuovo, o può trattarsi della sostituzione di un lavoratore che sta per lasciare l’azienda. In ogni caso, prima di volgere lo sguardo verso l’esterno, è necessario studiare in modo approfondito quello che sarà il lavoro che il candidato sarà chiamato a fare. In questo senso può essere utile chiedere l’opinione di quello che sarà il diretto superiore del lavoratore e dei suoi colleghi, così da essere certi di cogliere le caratteristiche necessarie.

Realizzare la job description

Le agenzie di selezione personale di Milano si avvalgono di tecniche professionali specifiche e di tecniche di copywriting per creare degli annunci di lavoro i quali, pur nella loro brevità, riescano a descrivere in modo chiaro il professionista ricercato, distogliendo dall’intento tutte le persone inadatte al ruolo. A questa prima funzione di scrematura si accompagna una seconda funzione molto importante, ovvero quella di attrarre l’attenzione dei migliori candidati: quelle poche righe, infatti, devono richiamare l’interesse dei migliori talenti. Un buon annuncio di lavoro è dunque specifico e non generico, breve ma informativo.

Linkedin for Business

Il lavoro delle agenzie di selezione personale di Milano negli ultimi anni è cambiato molto, soprattutto per l’avvento dei social network e di piattaforme digitali dedicate proprio all’universo delle risorse umane. Tra tutte spicca ovviamente Linkedin, che si offre alle aziende che sono alla ricerca di personale e agli head hunter nella sua forma speciale di Linkedin for Business. Grazie ad esso, un’azienda può creare la propria pagina aziendale, fare social-selling ma soprattutto selezionare i propri candidati direttamente online.

La scrematura dei CV

Scremare i curricula significa eliminare da processo di ricerca e selezione del personale tutti i cv che non riportano i requisiti adatti, e quindi tutte le persone che si presenterebbero inutilmente ai colloqui. Già in questa fase, come insegnano le migliori agenzie di selezione personale di Milano, è necessario mettere da parte qualsiasi pregiudizio e qualunque innata simpatia: i curricula da ‘salvare’ sono quelli che presentano tutte le caratteristiche definite all’inizio del processo di recruting.

Il colloquio virtuale

Il tempo è denaro: per non togliere troppo tempo al proprio core business e per riuscire a scegliere un candidato senza l’aiuto delle agenzie di selezione personale di Milano è necessario tagliare i tempo. A questo scopo è possibile optare per dei colloqui preliminari virtuali – telefonici o via webcam.

Le domande giuste da fare

I cacciatori di teste delle migliori agenzie di selezione di Milano hanno approfondito particolari tecniche prese in prestito dalla psicologia per analizzare in profondità non solo le competenze professionali, ma anche le soft skills dei candidati. Di certo non ci si può improvvisare head hunter su due piedi, ma si rende in ogni caso necessario essere in grado di porre le domande giuste nel modo giusto: l’intento non è infatti quello di esaltare la propria azienda, quanto invece quello di carpire le capacità e il modo di pensare del candidato. In molti casi può essere utile condurre il colloquio in due, scegliendo all’interno dell’azienda una risorsa fidata in grado di aiutare sia nella gestione dell’intervista, sia nella successiva valutazione del candidato.

Conclusione

Con questi consigli è possibile aumentare concretamente le possibilità di portare a casa un buon risultato alla fine del processo di recruiting. Attenzione però: quando si parla di ricerca del personale e di assunzioni, l’inghippo è sempre dietro l’angolo. Forse il neoassunto non è competente quanto si poteva pensare, forse il suo atteggiamento mal si integra con quello del team già presente, o forse le sue capacità di apprendere i meccanismi aziendali non sono sufficienti.

Questi rischi si possono però eliminare dall’orizzonte affidandosi alle migliori agenzie di selezione personale di Milano: in questo modo si potrà contare infatti sulle capacità di analisi di head hunter professionisti, specializzati nel trovare i giusti talenti per garantire la crescita dell’azienda.

Sei alla ricerca di un nuovo dipendente e vuoi essere certo di non sprecare tempo e denaro in ricerche infruttuose o fallimentari? Affidaci il tuo progetto di ricerca di personale qualificato!

  • Condividi