Il Direttore della Logistica è una figura che spesso viene confusa con il ruolo del Supply Chain Manager. Il primo detiene delle mansioni ben definite, come coordinazione delle merci sia in entrata che in uscita. Il secondo, invece, si occupa per lo più dell’approvvigionamento dei prodotti e delle materie prime. 

Quali sono le mansioni e le responsabilità di questo professionista? Di quali attività si occupa all’interno di un’azienda? Qual’è il percorso formativo più adeguato per ricoprire questo ruolo? A quanto ammonta il suo stipendio?

Quali sono le sue mansioni

La mansione principale del Direttore della Logistica è quella di accertarsi che i prodotti arrivino alla destinazione di riferimento nel minor tempo possibile, garantendo comunque un certo tipo di qualità durante ogni singola fase del trasporto. Ma non solo. Deve anche essere in grado di tenere monitorate le spese della società, garantendo il pieno rispetto del calendario delle consegne.

Per svolgere il suo ruolo nel modo più ottimale, è necessario che il professionista organizzi in modo efficace ed efficiente la distribuzione degli articoli e la loro conservazione nei depositi. Ma anche le spedizioni da un posto ad un altro. Assicurandosi che gli articoli arrivino integri e nelle tempistiche prefissate.

Il potenziale dipendente che aspira a tale carica all’interno di un’azienda, quindi, deve avere forti skills di pianificazione. E anche la capacità di coordinare al meglio ogni singolo prodotto sia all’interno del magazzino di riferimento, sia nelle fasi di trasporto verso la destinazione dichiarata dal cliente. Il tutto rispettando precisi criteri di produttività, celerità, precisione e convenienza economica

Gestione del budget

Il professionista che ricopre questo ruolo ha il compito di tenere sotto stretto controllo le spese della società, soprattutto per quel che riguarda la gestione delle merci, il loro stoccaggio, le tempistiche e le modalità di consegna. 

Per adempiere a tale compito al meglio, può cercare le strategie più efficaci per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Al prezzo di mercato più basso possibile. Anche se questo, in alcuni casi, può determinare una scelta di tagli al personale, piuttosto che la vendita di qualche veicolo divenuto obsoleto.

Gestione del personale

Tra le mansioni di competenza di questa figura c’è anche la gestione del personale, di cui è il diretto responsabile. Di suo compito, c’è anche l’assegnazione degli incarichi ad ogni singolo collaboratore, in base alle sue competenze e attinenze lavorative.

Organizzazione dell’inventario

Il Direttore della Logistica si dedica anche al monitoraggio dell’inventario. Tra i suoi impieghi, c’è anche quello di mantenere bilanciato il tutto in modo da evitare che ci sia uno stoccaggio eccessivo di merci per la domanda richiesta. O, al contrario, per evitare il rischio di non averne a sufficienza. 

Rapporto con i clienti

Tra le persone con cui si trova maggiormente a lavorare questa figura sono i clienti finali. E’ con essi che crea le soluzioni ad hoc per ogni situazione. E sviluppa, alle volte in modo creativo, delle strategie che consentano di soddisfare le loro esigenze portando un guadagno alla propria azienda. 

Fleet Management

Quando si parla di Fleet Management, ci si riferisce principalmente all’organizzazione in toto della flotta aziendale. Sia per quel che riguarda il trasporto dei prodotti che per le operazioni di logistica. 

Questo significa che il professionista che ha la responsabilità di questo particolare comparto aziendale, si occupa di diverse questioni, come la pianificazione delle consegne ma anche la manutenzione dei veicoli a disposizione della società. E, nel caso fosse necessario, anche dell’acquisto di nuovi mezzi di trasporto).

Reverse logistics

Il Direttore della Logistica ha il compito di occuparsi della gestione delle merci dal momento dell’acquisizione da parte della società per cui lavora, fino all’istante in cui vengono consegnate al cliente. Ma la sua responsabilità non termina qui. Di sua competenza, infatti, c’è anche la gestione dei resi, ossia di quelle attività a ritroso delle merci dal cliente finale fino al distributore o al produttore per questioni di diversa entità o tipologia.

Con chi si interfaccia

Il professionista che ricopre questo ruolo lavora a stretto contatto con l’Uffcio Acquisti e il Reparto Vendite. In questo modo ha la possibilità di tenere costantemente monitorata la situazione delle merci in ingresso e in uscita. E, soprattutto, riesce ad evitare situazioni spiacevoli (e dispendiose) quali l’overstocking (ossia l’approvvigionamento di una quantità di scorte superiore rispetto a quella che può essere immagazzinata) o l’undersupply (cioè avere un quantitativo di prodotti di gran lunga inferiore rispetto alla domanda.

Grande importanza ha anche la sua stretta collaborazione con il reparto che si dedica alla produzione. Questo rapporto deve essere gestito in quasi totale simbiosi, poiché è grazie a questa divisione che è possibile la realizzazione del prodotto finito. E di conseguenza anche la gestione delle merci da spedire al cliente finale. 

Da non dimenticare, infine, anche il suo legame con l’ufficio dell’amministrazione. Soprattutto per quel che riguarda la gestione della documentazione riguardante le bolle di consegna, i vari documenti di trasporto, le fatture. E si occupa di reperire eventualmente la documentazione necessaria per la dogana, nel caso di trasporti internazionali.

Il percorso formativo

Attualmente nel nostro paese non esiste un percorso formativo specifico per chi vuole ricoprire questa posizione all’interno di una società. La gran parte dei professionisti che svolgono questo ruolo, tuttavia, ha conseguito un titolo di studio universitario in Economia o Ingegneria Gestionale o lauree affini. A cui, in alcuni casi, seguono dei master professionalizzanti in questo specifico ramo.

Nel caso in cui non si dovesse disporre di questa qualifica formativa, grande importanza rimane quella data alle precedenti esperienze professionali. Soprattutto all’interno dei reparti di Logistica o di Ufficio Acquisti.

Lo stipendio

Quanto guadagna un Direttore della Logistica? Il professionista che svolge questo ruolo ha uno stipendio medio che può variare tra i 40.000 e i 100.00 euro annui. L’importo può variare molto in base sia alle dimensioni della società presso cui lavora, ma anche per le sue precedenti esperienze lavorative. 

Da non dimenticare, inoltre, che alcune realtà aziendali prevedono dei “bonus produzione” in base ai risultati ottenuti dai propri dipendenti. Soprattutto nei reparti di loro completa gestione.

 

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli