La rivoluzione del manifatturiero passa per il supply chain manager

17/06/2019 | Manifatturiero
supply chain manager manifatturiero

Negli ultimi anni tutte le aziende manifatturiere si sono mosse in direzione della trasformazione digitale, innovando strumenti, processi e, ovviamente, competenze. Con l’introduzione delle nuove tecnologie si è resa infatti necessaria anche l’immissione di nuove skills, attraverso processi di ricerca e selezione del personale e corsi di formazione interna. L’obiettivo, in tutti i casi, è quello di migliorare la customer experience, così da aumentare in ultima battuta le entrate. Ma cosa stanno facendo le industrie del manifatturiero per migliorare l’esperienza dei clienti? In primo luogo, si sta cercando di rispondere alle esigenze sempre più peculiari degli utenti, in un’ottica di personalizzazione inedita fino agli anni scorsi. Quella che si prefigura è sempre di più, quindi, un’industria manifatturiera di tipo on demand: tra i perni principali di questa trasformazione c’è, senza ombra di dubbio, il supply chain manager manifatturiero. Ma quali sono le skill e le competenze che contraddistinguono questo profilo, e perché il futuro del settore manifatturiero ruota in buona parte proprio intorno a questa figura?

La rivoluzione della catena di distribuzione

Con la digitalizzazione dei processi produttivi è possibile fare in modo che i prodotti e i servizi siano sempre più vicini e adatti agli clienti. E del resto è proprio questo che i consumatori – sulla spinta delle offerte ormai diffuse negli altri settori – si aspettano: un servizio veloce, personalizzato e ottimizzato, quindi on demand.
Sul lato velocità e personalizzazione, tutto questo sarà possibile grazie alla rivoluzione della supply chain che, sotto l’occhio vigile del supply chain manager manifatturiero, cambierà forma. I vari elementi del prodotto finale e i pezzi di ricambio verranno infatti progettati e realizzati a livello locale, con delle spedizioni e consegne veloci, praticamente su richiesta. Affinché tutto questo sia possibile è ovviamente necessario poter contare su un’infrastruttura digitale pienamente connessa al sistema produttivo, così da permettere maggiore flessibilità, rapidità e controllo.

Il ruolo del supply chain manager manifatturiero

Protagonista della prossima rivoluzione dell’industria sarà dunque il supply chain manager manifatturiero, figura che si trova anche a livello delle aziende della grande distribuzione commerciale e nelle aziende dei servizi. Talvolta ci si riferisce a questo profilo non con la terminologia inglese, ma con quella italiana ovvero ‘Tecnico della catena di distribuzione‘. A lui spettano la ricerca dei migliori fornitori, la definizione delle caratteristiche tecniche dei prodotti di acquistare, la pianificazione delle procedure di acquisto e il monitoraggio – nonché il miglioramento – della catena di distribuzione. Ma non è tutto qui: in uno scenario di Supply Chain 4.0, la filiera deve arrivare a creare un unico grande ecosistema integrato, dalla produzione fino alla distribuzione. Si capisce dunque che le competenze minime del supply chain manager manifatturiero sono destinate ad aumentare velocemente, per fornire un reale vantaggio competitivo all’azienda, ottimizzando le risorse, eliminando gli sprechi e soddisfacendo alla perfezione le richieste dei clienti (sempre più, come anticipato, in ottica on demand). La vostra azienda sta cercando un talentuoso supply chain manager manifatturiero? Visitate la nostra pagina dedicata alla selezione del personale per l’industria manifatturiera e scoprite cosa i nostri head hunter possono fare per voi!

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi