Come usare Facebook per trovare lavoro? Chi si mette alla ricerca di una nuova occupazione, in quanto disoccupato o in quanto alla ricerca di un lavoro migliore rispetto a quello attuale, con maggiori soddisfazioni e responsabilità, dovrebbe usare al meglio tutti i prodotti a propria disposizione, senza trascurare nulla. Questo perché uno strumento trascurato può essere ancora peggiore che inutile: può essere persino dannoso. Pensiamo per esempio a un candidato che cura alla perfezione il proprio curriculum vitae, inoltrandolo ad aziende che assumono come a delle agenzie di ricerca e di selezione del personale, accompagnando il cv con una buona lettera di presentazione. Cosa faranno i recruiter, una volta ricevuto quel curriculum? Molto probabilmente, nel caso in cui quel cv dovesse essere di loro interesse, cercheranno ulteriori informazioni su quel candidato, ancora prima di contattarlo per un colloquio di lavoro. E certo, ci sono tanti modi differenti, per un addetto alla selezione del personale, di raccogliere delle informazioni. È possibile per esempio contattare i vecchi datori di lavoro di quel candidato, o magari qualche vecchio collega, a partire dai contatti presenti sul cv e a partire dal ricco network che un recruiter è chiamato a costruire negli anni. Ma non è ovviamente tutto qui: il recruiter probabilmente farà anche una veloce ricerca online, per scoprire quella che è l’immagine in rete del candidato. Da qui si capisce quindi che Facebook può essere molto importante per trovare lavoro, sia attivamente (usando Facebook per mettersi in contatto con delle aziende) sia passivamente (per presentare una buona reputazione online). Vediamo quindi come usare Facebook per trovare lavoro.

Meglio Facebook o LinkedIn per cercare un’occupazione?

Qualcuno si potrebbe domandare se usare Facebook o LinkedIn per trovare lavoro. Ebbene, come si può peraltro intuire da quanto detto sopra – sulla necessità di sfruttare al meglio tutti gli strumenti a propria disposizione – non si tratta affatto di una scelta esclusiva: l’utilizzo di LinkedIn per trovare lavoro non esclude assolutamente quello di Facebook allo stesso scopo. Si tratta infatti di strumenti differenti, che permettono di approcciarsi al mercato del lavoro in modo diverso. LinkedIn è un social media pensato appositamente per creare un network professionale, e che viene per l’appunto utilizzato per condividere temi legati al mondo del lavoro. Facebook è invece un social media pensato per il tempo libero, per le relazioni amichevoli, ma che comunque può dare al recruiter un’importante prima impressione sulla persona dietro al curriculum vitate. E, come vedremo tra poco, non va dimenticato che negli anni Facebook ha attivato anche degli strumenti appositi per la ricerca di lavoro online, pur non potendo competere con LinkedIn su questo campo specifico.

Come usare Facebook per trovare lavoro: l’utilizzo passivo

Qualcuno potrebbe decidere di usare altri strumenti per cercare lavoro, concentrando le proprie energie sulla creazione di curricula di volta in volta ottimizzati e personalizzati in base alle richieste presenti negli annunci di lavoro, accompagnati da lettere di presentazione create ad hoc, nonché sulla cura di un profilo LinkedIn estremamente efficace. Questa è senz’altro una strategia che può avere successo; non significa però che si possa tralasciare del tutto la cura di Facebook. Come abbiamo visto, infatti, anche se questo social media non viene utilizzato attivamente per cercare lavoro, verrà comunque probabilmente usato dai recruiter – o da una buona parte di essi – per trovare ulteriori informazioni. Ecco allora che una cura minima di questo profilo è comunque d’obbligo. Prima di tutto è bene tenere in considerazione cosa potrebbe significare, agli occhi di un selezionatore, l’assenza del candidato da Facebook: per alcuni ruoli potrebbe essere un dato indifferente o persino positivo, mentre in altri casi potrebbe essere vista come una vera e propria mancanza – si pensi alle professioni che si basano sulla comunicazione, sulla socialità, sull’utilizzo dei nuovi media e via dicendo.

Nel momento in cui si decide di essere presente su Facebook, sarà bene assicurarsi di non presentare un’immagine negativa per un potenziale datore di lavoro. Bisogna quindi pensare per esempio alla foto profilo, come alla foto copertina: è bene sfruttare questi spazi per presentare delle immagini tali da non creare imbarazzi, e che possano dire qualcosa in più sul titolare dell’account. Ecco quindi che la foto profilo dovrebbe essere un normale primo piano – evitando foto in costume da bagno o fotografie fatte ad Halloween – mentre la foto copertina potrebbe essere un’immagine che dice qualcosa in più sulle passioni e sugli hobby del titolare del profilo, pensando a quelle che sono le informazioni scritte nel cv.

Sul profilo non dovrebbero essere presenti contenuti che potrebbero in qualche modo deformare o compromettere la propria figura professionale. Pensiamo quindi a post fatti anni prima durante l’adolescenza o durante gli studi, di immagini che nessun datore di lavoro vorrebbe vedere e via dicendo. Il consiglio è quindi quello di cancellare questi contenuti, o perlomeno di impostare delle impostazioni per la privacy in modo che solamente una ristretta cerchia di amici possa avervi accesso. L’obiettivo è quindi quello di presentare un profilo Facebook a prova di recruiter, anche quando si sceglie di non usare in modo attivo Facebook per cercare lavoro.

Come usare Facebook per trovare lavoro in modo attivo

Come usare Facebook per trovare lavoro attivamente? Ebbene, si parte dalle basi viste sopra, per poi fare qualcosa in più. È necessario per esempio tenere il proprio profilo aggiornato, postando regolarmente dei contenuti in grado di dire qualcosa in più sui propri interessi. Certo, parliamo di Facebook, e quindi di una piattaforma dedicata al tempo libero: non si pretende assolutamente che i temi trattati qui siano gli stessi trattati su LinkedIn. Un recruiter però potrebbe trovare utile vedere dei contenuti che confermino l’impegno e gli interessi di un candidato. È poi possibile usare Facebook per trovare lavoro scegliendo di seguire le aziende per le quali si desidererebbe lavorare, per scoprire le loro novità e il loro modo di porsi. E ancora, non va dimenticato che esiste uno strumento specifico di Facebook proprio per cercare degli annunci di lavoro.

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli