Colloquio di lavoro su Skype: consigli per affrontarlo al meglio

08/06/2020 | Per i Candidati

I colloqui di lavoro da remoto sono sempre più frequenti. Le possibilità di dover affrontare un’intervista a distanza per ottenere un nuovo lavoro sono aumentate negli ultimi anni, e hanno subito una decisiva impennata negli ultimi mesi, vista la necessità di mantenere il distanziamento sociale anche nel mondo della ricerca e della selezione del personale. Il colloquio di lavoro su Skype (oppure su altre piattaforme come Google Hangouts, Whatsapp Web, Zoom e via dicendo) è così diventato la normalità, con recruiter e head hunter ormai abituati a effettuare il primo incontro con i candidati da remoto.

Questo non significa, però, che chi è dall’altra parte dello schermo sia altrettanto pronto ad affrontare un colloquio di lavoro su Skype, anzi. Già di per sé la job interview è un appuntamento stressante per molti candidati: ritrovarsi a effettuare questo incontro da remoto, per certi versi, può rendere il tutto ancora più difficile.

Se quindi in altre occasioni abbiamo dato dei consigli per affrontare un colloquio di lavoro classico, oggi vogliamo concentrarci sulla job interview a distanza: vediamo come prepararsi e comportarsi al meglio in questa situazione.

Consigli per un colloquio di lavoro su Skype

L’account per il colloquio a distanza

Partiamo dall’inizio: nel momento in cui il recruiter, l’head hunter o il potenziale datore di lavoro proporranno la possibilità di effettuare un colloquio di lavoro su Skype, sarà necessario fornire loro il proprio nickname, per poter essere contattati. Sono assolutamente da evitare i nickname scherzosi, ironici o ammiccanti registrati magari durante l’adolescenza: il nickname perfetto è costituito da nome e cognome. Ogni account è solitamente accompagnato da una foto profilo, per la quale vale quanto abbiamo detto più volte per quanto riguarda la foto profilo su LinkedIn: deve essere seria e professionale.

Puntualità, anche per il colloquio di lavoro su Skype

Il colloquio di lavoro a distanza, così come quello tradizionale in presenza, è fissato a un orario preciso. Anche in questo caso, dunque, la puntualità è d’obbligo. Se nel caso del colloquio normale consigliamo sempre di tenere in considerazione eventuali contrattempi, per farsi trovare “in zona” con qualche minuto di anticipo, allo stesso modo nel caso del colloquio di lavoro su Skype consigliamo di mettersi davanti al pc un po’ prima dell’orario prestabilito, in modo da avere un po’ di margine per sistemare eventualmente la telecamera, lo sfondo, la luce e via dicendo.

Fare una prova

Il colloquio di lavoro via Skype non deve essere la prima occasione in cui si utilizza un dato programma per le videochiamate, un nuovo computer o una nuova postazione di lavoro. Ecco dunque che, nel caso delle “prime volte”, si rende necessario effettuare qualche prova. Per prima cosa, è bene effettuare dei test video e audio: le piattaforme per le videochiamate come Skype solitamente offrono la possibilità di farlo senza avviare una videochiamata. Poi, per effettuare una prova concreta – verificando quindi connessione, visibilità, qualità della chiamata e altro – è bene effettuare una breve call di prova con un conoscente.

Il vestito giusto, come in un colloquio normale

Per quanto da remoto, si tratta sempre di un colloquio di lavoro. Anche chi lo fa dal proprio appartamento, dunque, deve vestirsi nel modo giusto, scegliendo i medesimi abiti che indosserebbe per un normale colloquio di lavoro, in linea con quelli che possono essere i canoni dell’azienda di riferimento. Di fatto, per scegliere i vestiti adatti, bisogna sempre pensare quale sarà l’outfit che si userà effettivamente nel caso in cui si verrà assunti, facendo ben attenzione a non accostare dei colori troppo forti che, a video, potrebbero infastidire l’interlocutore.

Il luogo giusto per il colloquio di lavoro su Skype

I normali colloqui di lavoro si svolgono solitamente in uffici appartati e silenziosi. É dunque necessario che il luogo scelto per effettuare il colloquio di lavoro su Skype sia altrettanto silenzioso: è bene avvisare eventuali coinquilini di ridurre al minimo il rumore durante la videochiamata, chiudere tutte le finestre, assicurarsi che eventuali animali domestici non decidano di disturbare durante il colloquio e via dicendo. Non deve essere però controllato solamente il rumore: anche l’immagine che risulterà a video deve essere scelta con una certa attenzione. Assolutamente da evitare la panoramica sulla casa, tanto più se poco ordinata. Molto meglio optare per uno sfondo neutro, come per esempio una parete, o al massimo su una libreria, a patto che sia essenziale e bene ordinata. I più attenti controlleranno anche l’illuminazione, di modo che il proprio volto sia ben illuminato: sono da evitare le luci provenienti da dietro, che potrebbero rovinare il risultato a video.

Durante il colloquio, guardare sempre lo schermo

Dal momento in cui la videochiamata inizia, è essenziale mantenere sempre il “contatto visivo” e quindi guardare lo schermo (meglio ancora se si punta lo sguardo verso la parte alta, nelle vicinanze dunque della videocamera). Diversamente il recruiter potrebbe avere l’impressione di avere a che fare con candidato poco interessato o distratto. È invece importante dimostrarsi attenti e coinvolti nel discorso.

Una comunicazione efficace

In linea di massima, i colloqui di lavoro effettuati via Skype hanno una durata uguale o minore rispetto a quello classici effettuati in presenza. Si tratta comunque di un incontro che, se non viene affrontato con l’approccio perfetto, può risultare molto stancante. È necessario impostarsi fin dall’inizio sull’ascolto attivo, eliminando ogni possibile distrazione (davanti a uno schermo è infatti molto facile distrarsi, prestando poca attenzione alle parole del recruiter) e lasciando parlare il selezionatore, senza interromperlo mai. Le risposte alle sue domande devono essere chiare, complete ma non troppo lunghe.

Ecco, questi sono i principali consigli per effettuare un colloquio di lavoro su Skype in modo efficace, senza commettere errori che potrebbero mettere a rischio la selezione. Per aumentare le possibilità di essere contattato per una job interview, ti ricordiamo l’importanza di avere un curriculum vitae aggiornato e curato e un profilo LinkedIn efficace, eventualmente con il supporto dei nostri esperti Cv Writer e dei nostri consulenti per la revisione del profilo LinkedIn.

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi