Chi è il Career Coach e che cosa fa?

carreer coach

Nel mondo del lavoro le difficoltà  sono numerose e sono andate aumentando negli ultimi anni. Per questo motivo si sta diffondendo sempre di più il ricorso al Career Coach l’esperto in consulenza di carriera.

Fino a due-tre decenni fa, le difficoltà che si incontravano nello scegliere e nell’intraprendere con successo una carriera professionale erano minori, per il semplice fatto che c’erano meno ostacoli

Per prima cosa i problemi legati all’orientamento scolastico e universitario erano ridotti al minimo, visto lo scarso numero di indirizzi differenti. Ma non è tutto qui: il mondo dell’istruzione, allora, apriva effettivamente una via diretta per il mondo del lavoro, una strada praticamente senza interruzioni nel caso delle scuole professionali e piuttosto breve anche nel caso degli studi universitari.

Oggi le cose non stanno così: il ventaglio di scelta è molto ampio, sia per le possibilità di studio, sia  per il numero di professioni.

Si pensi, per esempio, a tutti i nuovi profili professionali che sono nati negli ultimi anni per quanto riguarda il web, la data science, l’intelligenza artificiale e via dicendo. .

Anche nel corso della carriera professionale si incappa di frequente in interruzioni volontarie o involontarie, in periodi di demotivazione e via dicendo. Proprio per questo sono andati crescendo d’importanza i Career Coach, professionisti in grado di supportare i manager, i liberi professionisti e gli altri profili nel delineare il percorso professionale più adatto.

Chi è il Career Coach?

Senza ombra di dubbio quella del Career Coach, nel nostro Paese, è una figura piuttosto recente, conosciuta soprattutto a livello di middle e top management.

Il ruolo del consulente di carriera è quello di fornire, consulenza e supporto alle persone che vogliono mutare oppure ottimizzare il proprio percorso professionale. Si tratta,  di una figura che può essere contattata nelle più differenti occasioni: si pensi al top manager che perde il lavoro, al professionista che desidera velocizzare il proprio cammino verso i vertici dell’azienda o al libero professionista che, nel mezzo di un periodo di crisi, vuole ridisegnare fin dalle fondamenta la propria carriera ripartendo dalle proprie passioni e dalle proprie competenze distintive.

Non è tutto qui: il Career Coach può essere prezioso anche per capire non solo qual è il lavoro che si dovrebbe fare in base alle proprie skill, ma anche per capire quale professione si vorrebbe effettivamente svolgere.

Non è  detto che un servizio di career coaching debba essere orientato a cambiare lavoro: è possibile anche impostare un percorso con un Career Coach per migliorare l’attuale situazione lavorativa, migliorando determinate capacità, da quelle relative alla comunicazione fino alla risoluzione dei conflitti.

I punti di partenza, possono dunque essere molto diversi, ma l’obiettivo resta sempre uno: aiutare i professionisti a migliorare la propria carriera lavorativa per raggiungere i risultati prefissati, aumentando soddisfazione e felicità.

Come si muove il consulente di carriera

Come funziona una consulenza di carriera? Come abbiamo visto,  esistono differenti contesti in cui il Career Coach può intervenire e di volta in volta si parlerà dunque di un insieme di attività diverse.

Il primo e principale obiettivo del Career Coach è, quello di comprendere le esigenze, gli obiettivi, i desideri, le capacità e le skill del proprio cliente. Bisogna partire dal presupposto per cui il consulente di carriera possiede una grande conoscenza del mercato del lavoro (qui ad Adami & Associati il servizio di Career Coaching si basa su solide e comprovate competenze nel campo dell’head hunting) e che, dunque, l’analisi dei punti forti dei punti deboli del cliente serve per determinare il quadro e avere tutti i dati necessari per agire nel modo migliore.

Partendo da una concreta analisi di capacità, competenze e soft skill e unendo il tutto con i desideri reali del cliente, è possibile definire quelle che sono le possibilità verso le quali è possibile muoversi.

Cosa fa un Career Coach?

Cosa fa dunque nel concreto un Career Coach? Una volta analizzato il cliente, il consulente di carriera passa alla parte operativa della consulenza offrendo le proprie competenze per aiutare il professionista a raggiungere i propri obiettivi.

Il primo passo è quello di rendere il cliente pienamente consapevole delle proprie capacità, nonché delle proprie motivazioni. A partire da questa base solida, sarà possibile pianificare il percorso professionale da seguire dentro l’azienda attuale oppure al suo esterno: il Career Coach porta il cliente a essere protagonista della propria vita professionale, così da metterlo di fronte a delle scelte che potranno effettivamente portarlo verso i propri obiettivi.

Nel momento in cui si decide che per migliorare la carriera lavorativa del cliente si rende necessario individuare il nuovo lavoro, il Career Coach prepara al meglio il professionista per affrontare la ricerca in modo efficace: si partirà quindi dall’elaborazione di un curriculum vitae efficace e si passerà alla gestione del personal branding, in modo da differenziare il cliente dai competitor, moltiplicando le possibilità di essere notato da recruiter e da aziende.

In vista del processo di selezione del personale vero e proprio, quindi, il Career Coach prepara il cliente ad affrontare il colloquio di lavoro in modo vincente, senza ansia né stress. Infine, una volta trovato il lavoro ideale, la consulenza di carriera può continuare, per fare in modo che l’inserimento avvenga in modo ottimale, per riuscire a dare i migliori risultati fin da subito.

Vuoi essere certo di raggiungere i tuoi obiettivi professionali? Vuoi un aiuto per capire qual è il percorso che devi seguire? Non riesci più a trovare le motivazioni giuste per dare il meglio di te a lavoro? Prendi in mano la tua carriera professionale: scopri il nostro servizio di career coaching.

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi