Dove trovare l’ispirazione per i propri lavori creativi?

24/03/2017
lavori-creativi

A volte per il creativo può essere difficile trovare il giusto spunto su cui basare il proprio progetto. In questi casi, ecco alcuni consigli su come trovare l’ispirazione

Chiunque si occupi di lavori creativi sa benissimo che la musa spesso fatica a palesarsi:
Art director, copywriter, editor sono tutte i professionisti che si basano sull’ispirazione per realizzare un prodotto unico e in linea con le esigenze del committente, ma trovarla non è così semplice come si possa pensare.

A volte le idee nascono immediatamente, come un flusso ininterrotto, mentre in alcuni casi bisogna letteralmente spremersi il cervello per trovare uno spunto su cui basare il proprio progetto.

Di seguito sono proposti alcuni consigli per i creativi su come stimolare la creatività e trovare l’ispirazione:

Lavori creativi: 7 consigli per trovare l’idea giusta

1) Creare un ambiente di lavoro adatto
Ogni persona è fatta a modo suo e l’ambiente di lavoro può frenare o stimolare la creatività. Una scrivania ordinata non è necessariamente funzionale all’ispirazione se è nel caos che troviamo più spesso idee e spunti. Creare un ambiente stimolante a seconda delle proprie caratteristiche è quindi di fondamentale importanza. Anche la musica può aiutare il cervello ad elaborare nuovi concetti che possono essere utili per i propri lavori creativi.

2) Guardarsi attorno
Tutto ciò che attira la nostra attenzione ci viene dal mondo circostante. Isolarsi nel proprio ufficio può essere controproducente. Un libro, un blog, un sito, una rivista, una fotografia, un quadro o un programma televisivo possono aiutare a trovare il giusto spunto su cui lavorare.

3) Mappe mentali
Partire da un concetto può aiutare a trovare l’ispirazione. Creare una catena di parole legate all’argomento da approfondire può favorire il pensiero laterale, ovvero quello più creativo e fantasioso. Le parole scelte non devono necessariamente essere ragionate, anche concetti buttati di getto sulla carta possono diventare basilari per lo sviluppo del progetto.

4) Fare una pausa
Nei lavori creativi, a volte, sforzarsi troppo non è di aiuto. Passare ore e ore a rimuginare sullo stesso argomento porta solo ad aumentare il livello di stress. Fare una pausa e staccare per un attimo dal lavoro aiuta a liberare la mente e ad espandere le proprie percezioni. Quante volte ci rendiamo conto che le idee migliori arrivano quando stiamo pensando a ben altre cose?

5) Avere sempre in tasca qualcosa su cui scrivere
Questo consiglio si ricollega direttamente al precedente. Le idee non hanno orario e quando arrivano bisogna fissarle prima che volino via. Avere sempre a portata di mano una penna e un foglio di carta è fondamentale per i lavori creativi.

6) Trova delle soluzioni
Quello che il committente chiede al creativo è proprio quello di trovare la soluzione al suo problema. Rileggere le sue richieste e chiedersi quali sono le informazioni più utili da fornire riguardo ad un certo argomento permetterà finalmente di sbrogliare la matassa ed arrivare ad un risultato soddisfacente.

7) Chiedere aiuto
Se la mente è completamente bloccata è opportuno mettere da parte il proprio orgoglio di professionista e chiedere aiuto. Uno spunto può arrivare da chiunque, non solo dai colleghi più esperti ma anche da amici e familiari.

Stai avendo delle difficoltà nel destreggiarti nel mondo dei lavori creativi? Stai affrontando un momento di cambiamento professionale e un aiuto esterno di farebbe comodo? Scopri i nostri servizi di consulenza alla carriera! Adami&Associati è più di una semplice agenzia di selezione del personale.

  • Condividi