Milano: come scegliere la società di selezione del personale più adatta?

società di selezione del personale di Milano

L’ampliamento del personale, il licenziamento di una risorsa, il pensionamento di un manager, la volontà di aprirsi a un nuovo mercato, la necessità di poter contare su nuove competenze; sono tanti e diversi i fattori che possono spingere le imprese a rivolgersi a dei recruiter esterni per la ricerca di nuovi talenti da inserire in azienda. Talvolta, però, non è affatto semplice scegliere gli head hunter più adatti allo scopo. Si pensi per esempio alle grandi città, dove l’offerta di agenzie di recruiting è ampia e ricca. Come individuare, per esempio, la migliore le società di selezione del personale di Milano? Come capire quale fa al proprio caso, e che quindi può garantire il migliore dei servizi?

Le responsabilità dei recruiter, infatti, non sono di poco conto: ogni nuova figura inserita in azienda costituisce un importante investimento, in termini di risorse e di tempo, ed è quindi cruciale affidarsi a dei professionisti in grado di attrarre e selezionare solo i migliori talenti sul mercato del lavoro. In questo articolo, dunque, spiegheremo quali sono i criteri in base ai quali scegliere il recruiter perfetto per la propria azienda: come può un imprenditore milanese decidere a quale società di selezione del personale di Milano affidare la propria ricerca?

Il ruolo delle agenzie di recruiting

Prima di capire come scegliere la società di selezione del personale di Milano più adatta è necessario comprendere di cosa si occupano queste peculiari organizzazioni, e quando è il caso di usufruire del loro servizio. Il ruolo di queste agenzie di recruiting è per l’appunto quello di inserirsi come intermediarie per rendere più agevole l’incontro tra la domanda di forza lavoro da parte delle aziende e l’offerta della forza lavoro da parte dei candidati. Il tutto avviene attraverso un complesso processo di ricerca e di selezione del personale: dapprima si delineano le caratteristiche del candidato ideale, poi si passa alla ricerca dei migliori profili, quindi alla scrematura e alla presentazione all’azienda dei migliori e più idonei talenti. I vantaggi, per le aziende, sono chiari: attraverso queste agenzie di recruiting le aziende di qualsiasi dimensione possono infatti contare su un ufficio di reclutamento a propria disposizione che però, essendo in outsourcing, si mette in moto solo al momento del bisogno. Ogni preoccupazione legata alla ricerca del personale viene così delegata all’esterno, ad head hunter capaci di esaminare al meglio i candidati, senza possibilità di abbaglio. I recruiter professionisti possono contare su un ampio e nutrito database di candidati, sanno quali strade percorrere per assicurarsi i migliori talenti e conoscono tutte le più efficaci modalità per verificarne le competenze. Ma questo, per l’appunto, si può dire solo a proposito delle migliori agenzie. Si torna quindi al punto di partenza, ovvero: quali sono i criteri da prendere in considerazione per decidere a quale società di selezione del personale di Milano affidarsi?

La scelta tra le società di selezione del personale di Milano

In primo luogo, in caso di una ricerca di personale qualificato o altamente qualificato, è necessario rivolgersi a delle agenzie di recruiting specializzate in quel determinato settore o aventi al proprio interno dei professionisti ad essi dedicati. Ipotizziamo che un’azienda stia cercando una società di selezione del personale a Milano per reclutare un nuovo direttore commerciale. Questa figura ha un’importanza cruciale all’interno di un’organizzazione, e può influenzare in maniera decisiva il suo andamento: si capisce dunque che, in questo caso, è necessario rivolgersi a delle realtà che possono contare su head hunter esperti nella ricerca di figure commerciali. Il primo passo, dunque, è quello di mettersi in contatto con un’agenzia di selezione che opera nel medesimo settore lavorativo. Il secondo step, poi, è domandare se quella stessa agenzia ha già collocato delle risorse in ruoli similari. In caso di risposta affermativa, infatti, è possibile presupporre che quegli stessi recruiter possiedano già un database di contatti validi e che sappiano come muoversi in questo settore.

Non è però sufficiente sapere che l’agenzia di ricerca e selezione del personale contattata è attiva in un determinato settore lavorativo. Esistono infatti delle società di recruiting (a Milano come in tante altre città) che, pur essendo specializzate in determinate aree lavorative, usano delle tecniche di selezione obsolete e ormai inefficaci. Può essere dunque molto utile domandare ai recruiter quali tecniche verranno usate per ricercare i talenti, e quali tecniche verranno invece utilizzate per selezionarli. Una società di selezione del personale di Milano che non può vantare un database di candidati a cinque zeri non può essere considerata come l’agenzia giusta per una ricerca ad ampio raggio. E ancora: i recruiter che nel 2018 non sanno utilizzare al meglio la rete non solo per ricercare, ma anche per analizzare i profili dei candidati e loro personalità, non possono offrire alle aziende un servizio completo. Non guasta inoltre avere delle informazioni circa la conduzione dei colloqui conoscitivi. I selezionatori più preparati, infatti, utilizzano ormai quotidianamente le più efficaci tecniche psicologiche per carpire i tratti meno apparenti dei candidati, così da esser certi di poter selezionare non solo delle figure capaci ed esperte, ma anche in grado di integrarsi al meglio all’interno dell’ambiente aziendale di destinazione.

Non è tutto qui: le aziende più meticolose, prima di scegliere la più adatta tra le società di selezione del personale di Milano, potrebbero anche chiedere informazioni riguardanti le metodologie di reference checking. Rivolgendosi a dei recruiter improvvisati o non esperti nel campo della ricerca del personale qualificato, infatti, si potrebbe incorrere nel rischio di assumere qualcuno di impreparato, che ha fornito informazioni inesatte, falsate o del tutto inventate sul curriculum vitae. Si rende dunque necessario rivolgersi alle sole agenzie di selezione che svolgono di prassi delle approfondite analisi di reference checking, per controllare nel dettaglio ogni referenza.

La garanzia dell’assunzione

Infine, va sottolineato che, per quanto il lavoro degli head hunter possa essere certosino e attento, resta sempre la possibilità che – per i più disparati motivi – il candidato scelto e quindi neoassunto finisca per lasciare l’azienda dopo poche settimane. In un processo di ricerca e selezione del personale eseguito a regola d’arte, va specificato, questo è da considerarsi un evento raro, ma non impossibile. A questo proposito, è a pieno vantaggio dell’azienda informarsi, prima di affidare l’incarico, se la società di selezione del personale di Milano prescelta prevede una garanzia: le organizzazioni più serie e professionali, infatti, garantiscono in questi casi l’immediata e gratuita ripetizione del processo di selezione, al fine di soddisfare in pieno – e senza eccezioni – le esigenze del cliente.

La tua azienda sta cercando una società di selezione del personale di Milano per l’inserimento di nuovi talenti qualificati? Affidaci il tuo progetto: i nostri esperti head hunter aiuteranno la tua impresa a raggiungere i suoi obiettivi di business!

 

  • Condividi