Selezione del personale IT e Digital Trasformation

21/11/2019 | IT & TLC
Selezione personale IT

Spesso si parla di come e quanto la digital transformation stia cambiando la gestione delle risorse umane e ci si dimentica  di guardare la questione da un altro punto di vista: quanto la gestione delle risorse umane possa influenzare il processo di trasformazione digitale in azienda. Non c’è dubbio che al centro di questo processo che sta investendo le imprese di tutti i settori e di qualsiasi dimensione, ci siano le nuove tecnologie. Il perno della digital tranformation è però costituito dal capitale umano e dalle competenze indispensabili per mettere a frutto queste tecnologie innovative. Da qui il ruolo fondamentale della selezione del personale IT.

La Digital Transformation tra 2019 e 2020

Gartner (inserirei il link a Wikipedia esterno per ottimizzare la SEO) ha stimato che, entro la fine del 2019, le aziende avranno speso circa 1,7 trilioni di dollari in innovazione. Il concetto di fondo che mira questi investimenti è chiaro: digitalizzare i processi. Lo sanno benissimo gli imprenditori, i quali, nel 67% dei casi, hanno affermato di essere convinti che la propria azienda, per rimanere competitiva sul mercato, deve subire un marcato processo di digitalizzazione entro il 2020. Da un lato, se le nuove tecnologie costituiscono una concreta possibilità per avvantaggiarsi sui concorrenti, dall’altro, possono però essere viste anche come un passo obbligato, senza il quale un’azienda difficilmente potrà resistere a lungo.

Non basta però dotarsi delle nuove tecnologie: questo significherebbe subire la digital trasformation.

Digitalizzazione dei processi aziendali e selezione del personale IT

La selezione del personale IT, fatta da recruiter esperti e da head hunter specializzati nel settore informatico, è un fattore chiave nel processo di digital transformation. É infatti necessario importare le competenze fondamentali per affrontare la digitalizzazione, nonché incentivare un cambio di mentalità in tutti i reparti e in tutti i livelli: in caso contrario, la trasformazione non potrà essere completa. Una digitalizzazione parziale non può apportare i vantaggi sperati, al contrario, potrebbe persino finire per rallentare i processi aziendali e complicare passaggi semplicissimi.

Qual è, quindi, il ruolo degli specialisti HR in questo passaggio delicato? Prima di tutto, devono attirare nuovi talenti digitali in azienda, avviando processi di selezione del personale IT mirati in base alle esigenze reali. Devono inoltre pianificare i necessari percorsi di formazione per aggiornare i collaboratori, così da fornire all’azienda tutte le competenze necessarie per portare a termine la digitalizzazione.

Sono 5, secondo Gartner, le priorità che i responsabili delle risorse umane devono affrontare nei confronti della digital transformation in azienda:

1- Attirare nuovi talenti digitali, attraverso processi mirati di selezione del personale IT;
2- Verificare le competenze dei collaboratori per poi pianificare i necessari corsi di formazione;
3- Mettere i manager nella condizione di poter sviluppare le digital skills dei rispettivi team;
4- Migliorare la tecnologia a disposizione per rendere autonomi i collaboratori;
5- Incentivare la diffusione di un nuovo approccio verso le tecnologie digitali presenti in azienda.

I responsabili HR sono quindi tenuti a fare tutto quanto è in loro potere per accompagnare i dipendenti verso una diffusa maturità digitale. Anche la loro attività di selezione del personale IT deve tendere a questo scopo secondario: l’innovazione deve infatti essere veicolata anche attraverso i nuovi rapporti che si creeranno in azienda con i neo-assunti talenti digitali, i quali supporteranno i colleghi, a loro volta alle prese con corsi formativi mirati.

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi