Selezione del personale Oil & Gas: cosa è cambiato

04/06/2019 | Engineering Oil & Gas
selezione del personale Oil & Gas

Per capire come sta cambiando il mondo della selezione del personale Oil & Gas è prima di tutto necessario fare mente locale sulle trasformazioni che questo settore ha vissuto negli ultimi anni. Si parla dunque di un significativo calo dei prezzi delle materie prime, dell’entrata in gioco di standard ambientali sempre più rigidi, di una maggiore pressione dei costi, di un’esigenza sempre più pressante di adottare delle nuove tecnologie. La rivoluzione digitale è stata vista e interpretata come dirompente in tutti i settori, ma gli addetti del petrolifero hanno certamente delle ragioni in più per guardare a questo fenomeno con un timore doppio. Ciononostante, non si può certo trascurare il fatto che la trasformazione digitale si configura come un’importantissima opportunità per un business che, di fronte a sé – nonostante indubitabili svolte positive – non può certo vedere degli anni facili.

Selezione del personale Oil & Gas: la lenta trasformazione tecnologica del settore

In un rapporto presentato circa un anno fa dal World Economic Forum si sottolineava come il settore petrolifero non si fosse ancora avvantaggiato con l’utilizzo delle nuove tecnologie, a partire dall’utilizzo sistematico dell’analisi dei dati: la trasformazione digitale, nel settore Oil & Gas, deve ancora compiersi. A questo proposito, uno studio di Minsaite e di Newsweek Vantage ha individuato quelli che sono gli investimenti principali delle imprese del settore, con il 44% di questi che vengono fatti nella Green Energy, e il 36% nello sviluppo di nuovi prodotti. Crescono anche gli investimenti nelle nuove tecnologie, anche se, come viene sottolineato da un rapporto di Accenture, solo il 19% delle compagnie del settore afferma che le nuove tecnologie digitali rappresentano una reale priorità per il top management

La selezione del personale Oil & Gas in un periodo di incertezza

Sono molti i fattori che, da alcuni anni, spingono il settore in un’incertezza generale, la quale coinvolge spesso anche i processi di selezione del personale Oil & Gas. Eppure, già 5 anni fa, secondo uno studio PWC, oltre l’80% degli amministratori delegati del settore era convinto che la propria azienda avesse la necessità di trasformare le strategie di gestione dei talenti per restare competitiva in un mercato sempre più difficile. Questo è stato fatto solo in parte, e anche per questo – ma non solo per questo motivo, ovviamente – gran parte delle major del settore e gli stessi nuovi operatori devono affrontare una profonda crisi organizzativa. Tutti i protagonisti di questo mondo, negli ultimi anni, si sono domandati come organizzare le risorse in modo più efficiente per sopravvivere durante i momenti più difficili, e come garantire le competenze necessarie anche nei periodi di crisi.

Sono due le soluzioni possibili: da una parte, nuovi processi di selezione del personale Oil & Gas, e dall’altra la formazione degli addetti già presenti in azienda. Accrescere le competenze degli addetti in vista di ulteriori prodotti di crisi, però, significa anche ridurre al minimo i costi dei corsi di formazione, un comportamento molto rischioso, soprattutto ora che – dopo un periodi di forte crisi – un’intera generazione di dipendenti esperti ha lasciato l’industria senza essere stata adeguatamente sostituita. Non è un caso se molte aziende del settore hanno avviato peculiari corsi di riqualificazione per ingegneri senior e quasi in età pensionabile, con l’obiettivo di sfruttare le loro competenze per formare e accompagnare la nuova generazione di lavoratori. Si tratta, dunque, di un abile investimento sulle competenze interne, senza dimenticare l’assunzione di nuovi lavoratori attraverso i processi di selezione del personale Oil & Gas. Certo, negli ultimi anni le assunzioni sono rallentante, ma non si sono mai bloccate, almeno per quanto riguarda colossi come ENI.

Da tutto questo si può capire che, nonostante il periodo difficile, i processi di selezione del personale Oil & Gas non sono assolutamente finiti, ma anzi, sono diventati uno strumento cruciale nel piano di sviluppo del settore, che si trova di fronte alla necessaria rivoluzione digitale.

La vostra azienda sta cercando talenti per il settore Oil&Gas? Adami & Associati mette a vostra disposizione abili consulenti specializzati nell’head hunting nel settore energetico: contattateci per trovare i profili perfetti per le vostre esigenze!

Vuoi maggiori informazioni?

I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi