Come scrivere un riepilogo su LinkedIn in modo efficace

come scrivere un riepilogo su linkedin

Abbiamo già visto  nel precedente articolo quanto LinkedIn sia importante per chi ricerca lavoro: questo canale viene infatti utilizzato molto sia dalle aziende alla ricerca di nuovo personale sia dai cacciatori di teste.

Non a caso la nostra azienda offre un servizio molto apprezzato per la Consulenza profilo LinkedIn volto i ad aiutare i candidati a migliorare la propria pagina, in modo da garantire maggiore visibilità e maggiore efficacia. Come è noto il profilo LinkedIn è composto da tanti elementi differenti: la fotografia, le competenze, le referenze, il percorso scolastico e molti altri strumenti utili.

Se dovessimo individuare la parte più importante, probabilmente, indicheremmo la sezione del riepilogo, ovvero l’area testuale che si trova immediatamente sotto alla sezione dedicata all’immagine profilo. Si tratta di una sezione in cui il proprietario del profilo è chiamato a descrivere sé stesso in modo esauriente, efficace e possibilmente sintetico. Di rado, però, questa area viene sfruttata al massimo: ecco quindi che oggi spiegheremo come scrivere un riepilogo su LinkedIn in modo efficace.

Come scrivere un riepilogo su LinkedIn: qualche consiglio fondamentale

Il riepilogo su LinkedIn ha la funzione di biglietto da visita: quelle poche righe devono essere in grado di incuriosire il recruiter o il cacciatore di teste, in modo da trattenerlo sulla pagina e dargli tutte le informazioni essenziali sul profilo.

Ecco alcuni consigli per farlo al meglio:

  • Gli elementi fondamentali all’interno del tuo riepilogo LinkedIn: In queste poche righe devi  inserire le tue capacità, le tue conoscenze, le tue esperienze e i tuoi obiettivi professionali. Un riepilogo che non riporta tutte queste informazioni può essere considerato come un riepilogo LinkedIn incompleto, che ha ampi margini di miglioramento. Nel momento in cui ci si pone di fronte alla scrittura di questo testo è necessario capire quali sono le esigenze del cacciatore di teste, del recruiter o del datore di lavoro e dunque soddisfare le loro domande più importanti, pur senza dilungarsi eccessivamente.
  • L’importanza dell’incipt: per capire come scrivere un riepilogo su LinkedIn è bene studiare il campo di gioco e le sue regole. Va infatti sottolineato che questo social network dà ai propri utenti la possibilità di scrivere un riepilogo di 2.000 caratteri. Di questi, però, solamente 200 (circa) sono resi immediatamente visibili ai visitatori. Solo gli utenti interessati, infatti, cliccheranno sul riepilogo per leggerlo tutto. Si capisce quindi che le prime parole del riepilogo LinkedIn sono fondamentali, perché saranno loro a dover incuriosire il visitatore: è bene prestare la massima attenzione alle prime frasi dell’incipit, usando le parole giuste per rapire il lettore.
  • Usare le parole chiave giuste: usare le keyword specifiche per la propria professionalità e per il lavoro ricercato è fondamentale da due punti di vista. Prima di tutto, queste parole chiave sono utili per richiamare l’attenzione del cacciatore di teste e per fargli capire immediatamente che il profilo è in linea con quanto ricercato. Le keywords sono poi molto importante anche dal punto di vista della SEO, ovvero dell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Solo usando le parole chiave necessarie, infatti, si potrà avere la sicurezza di essere nei risultati di ricerca dei recruiter che navigano la rete alla ricerca di determinati profili.
  • Scegliere l’approccio giusto: non esiste una regola assoluta sulla forma da dare al proprio riepilogo. Spetta a ognuno, in base alle cose che si vogliono dire, al tipo di pubblico al quale ci si presenta e al proprio settore, selezionare il tipo di forma più adatto. É possibile impostare il riepilogo di LinkedIn attraverso una narrazione, seguendo quindi i principi dello storytelling, cercando di trascinare il lettore fino all’ultima parola del testo, come se si trattasse per l’appunto di un racconto avvincente. È possibile invece optare per qualcosa di più tecnico, con un testo strutturato fatto di liste e di punti salienti. E ancora, è possibile creare un riepilogo LinkedIn più decisamente asciutto, con poche frasi intense, che anziché presentare una storia, presentino velocemente i propri punti di forza, senza dire tutto subito.
  • Non scrivere in terza persona: non si contano i profili LinkedIn in cui il riepilogo è scritto in terza persona. Questo, però, non ha alcun senso: non si tratta della copertina di un libro in cui si suppone che la presentazione dell’autore sia stata realizzata dall’editore. É dato per scontato che, a scrivere il proprio riepilogo su LinkedIn, sia la stessa persona che compare in foto, ed è quindi necessario scrivere in prima persona, abbandonando ogni artificio.
  • Una call to action finale: per scrivere un riepilogo su LinkedIn in modo efficace è bene considerare il fatto che quella sezione non ha motivo di esistere come testo a sé stante. Si tratta invece di un testo che deve invitare i visitatori ad andare oltre, a fare un passo in più verso l’utente che c’è dietro il profilo. É bene quindi concludere con quella che, nel mondo del marketing, viene chiamata “call to action” e quindi una combinazione di parole che inviti il lettore a fare una determinata azione e quindi a scrivere un messaggio, a creare un collegamento, a visitare il proprio sito web, a scoprire le proprie competenze e via dicendo. La lettura del riepilogo su LinkedIn, quindi, deve essere impostata fin dall’inizio come il primo passo di un percorso più articolato.

Questi sono solamente alcuni degli aspetti da considerare nel momento in cui si desidera scrivere un riepilogo su LinkedIn in modo efficace.

Del resto è solo uno dei tanti passaggi per la creazione di un profilo funzionale allo scopo: la nostra consulenza per l’ottimizzazione del profilo LinkedIn prevede infatti la revisione generale dei contenuti dopo un’attenta analisi del profilo esistente, l’ottimizzazione delle parole chiave, la massimizzazione della visibilità, la messa in luce delle competenze fondamentali per il mercato nazionale e internazionale e tante altre attività.

Visita la nostra pagina dedicata all’ottimizzazione del profilo LinkedIn per scoprire di più!

 

 

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi