Il primo giorno da manager: alcuni consigli

04/12/2019 | Management
primo giorno da manager

Nella vita ci sono tanti ‘primi giorni’, dal primo giorno di scuola al primo giorno di lavoro. Per molti esiste anche il tanto desiderato primo giorno da manager, il quale può mettere in difficoltà e creare tensioni sia chi è nuovo alle posizioni manageriali, sia i più navigati, che desiderano partire con il piede giusto sin dalle prime ore.

I nostri consulenti, oltre a occuparsi della ricerca e della selezione di manager, sono esperti anche nell’inserimento in azienda: dopo aver aiutato tanti professionisti a dare il meglio nelle nuove aziende, abbiamo voluto raccogliere in questa pagina alcune accortezze da considerare per partire con il vento in poppa e fare un’ottima impressione sia con il proprio team che con i vertici aziendali.

L’ingresso del manager in azienda: un’anticipazione

L’inserimento di un nuovo manager in azienda presenta sempre delle costanti: tutti gli occhi, per esempio, saranno puntati su questa nuova figura, sia da parte del team che da parte degli altri manager, nonché da parte dei dirigenti aziendali. É dunque necessario iniziare già dai giorni precedenti a preparare al meglio questa sfida.
Certamente, prima di affrontare il colloquio di lavoro e dunque prima di venire selezionato, il nuovo manager avrà studiato l’azienda, la sua storia e il suo stile: tutto questo tornerà ovviamente molto utile anche il primo giorno di lavoro. Il ricordo dei colloqui con i reclutatori e con i dirigenti aziendali potrà inoltre essere sfruttato per scegliere l’abbigliamento giusto per il primo giorno di lavoro, il quale non deve essere né troppo né troppo poco formale.

Come affrontare al meglio il primo giorno da manager

  • Il primo compito di un nuovo manager dovrebbe sempre essere quello di avviare un rapporto con ogni membro del proprio team: è dunque consigliabile chiedere fin da subito la possibilità di fissare dei brevi appuntamenti con ogni collaboratore, da schedulare già nelle prime ore di lavoro.
  • Entrando per la prima volta nel proprio nuovo ufficio, il manager deve ricordarsi che in quel momento entra a far parte di un gruppo più grande, il quale ha una missione chiara e condivisa, alla quale lui stesso deve tendere.
  • Il ruolo di un manager non è tanto quello di comandare un gruppo, quando quello di fare il tutto possibile per aumentare le performance di quello stesso team.
  • É fondamentale, durante il primo giorno da manager come durante i giorni successivi, evitare di criticare in modo aperto le pratiche, le attività e le decisioni dell’eventuale manager precedente: non bisogna infatti scordare che, commentando negativamente le decisioni del proprio predecessore, si criticherà indirettamente anche il lavoro fatto fino allora dai proprio nuovi collaboratori.
  • Allo stesso modo, è sconsigliabile portare come esempi da seguire i propri successi raggiunti in altre aziende: molto meglio evitare del tutto di fare riferimenti di questo tipo, soprattutto durante il primo periodo.
  • Il primo giorno del manager può essere stressante anche per il suo team: il compito di un buon manager è quindi quello di mettere ogni collaboratore a proprio agio quanto prima.
  • Durante i colloqui conoscitivi con i propri collaboratori, il manager deve sforzarsi di capire in profondità quali sono le attività in corso, quali sono i margini di miglioramento e in che modo la sua azione può aiutare ogni singolo membro del team a lavorare meglio.
Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi