Personale nella grande distribuzione organizzata: scegliere le giuste risorse

27/04/2020 | HO.RE.CA.& Retail

Scaffalisti, addetti alla cassa, addetti allo scarico merci, assistenti alla vendita, addetti ai reparti gastronomia: la richiesta di personale nella grande distribuzione organizzata è continua. E questo non deve stupire, vista la crescita della GDO in Italia: in tutto, il personale nella grande distribuzione organizzata è formato da oltre 600.000 persone, per un settore che produce un valore di circa 83 miliardi di euro. Si parla infatti di supermercati, ipermercati, centri commerciali, grandi catene di negozi, presenze ormai abituali e diffuse nel nostro Paese.

Affinché un supermercato o un negozio possa competere con i propri concorrenti, però, non basta avere i migliori – o più convenienti – prodotti. È necessario anche riuscire a offrire un servizio di qualità. E qui il ruolo più importante è svolto ovviamente dal personale della grande distribuzione organizzata, e quindi dal capitale umano, dal team che ogni giorno organizza il negozio, supporta le vendite e assiste i clienti.

È dunque essenziale capire quali sono le caratteristiche più importanti da individuare nella scelta dei migliori candidati per lavorare nella GDO: il personale nella grande distribuzione organizzata deve infatti essere composto da persone in grado di gestire lo stress, di organizzare il lavoro in modo attento, di affrontare al meglio il contatto diretto e continuo con il pubblico e di lavorare in team.

Vediamo, quindi, quali sono i requisti essenziali da premiare durante un processo di selezione del personale nella grande distribuzione organizzata.

Personale nella grande distribuzione organizzata: i requisiti per il recruiting efficace

Flessibilità

Durante la ricerca e selezione del personale nella grande distribuzione organizzata è necessario dare un giusto peso alla flessibilità. Questa deve quindi essere posta come requisito fondamentale già a livello dell’annuncio di lavoro, per poi trovare conferma durante il colloquio di selezione. Non può essere altrimenti: lavorare nella GDO significa dover adattarsi alle turnazioni di lavoro, seguendo quindi un calendario costituito da turni più o meno lunghi, con orari variabili in base ai weekend, alle festività e via dicendo. Un supermercato che resta aperto durante il fine settimana o che prolunga l’apertura oltre le 19 non può permettersi di assumere delle risorse che, dopo qualche mese, si lamenteranno di dover lavorare la sera o nei weekend.

 

Esperienza pregressa

Non tutti i neoassunti di un supermercato o di un grande negozio devono avere un’esperienza pregressa. Ma non ci si può ovviamente trovare con un team costituito da una fetta troppo grande di apprendisti: ogni singola attività da effettuarsi all’interno della GDO richiede infatti delle competenze precise, che devono essere apprese nel tempo. É dunque fondamentale lasciare il giusto spazio, nei requisiti, all’esperienza pregressa, fondamentale per l’uso di POS e scanner, per lavori particolari nel reparto gastronomia, pescheria e macelleria e via dicendo. In base all’esperienza già presente nel team sarà poi possibile valutare quanti apprendisti inserire.

 

Lavorare in team

Lavorare nella GDO significa lavorare in team, e quindi fare squadra con tutti gli altri dipendenti, per puntare e raggiungere degli obiettivi comuni. Per capire se un candidato è in grado di lavorare in team è necessario porre le giuste domande in sede di colloquio di selezione, nonché eventualmente effettuare test specifici, attività che solo i professionisti delle agenzie di ricerca e selezione del personale possono effettuare. Ritrovarsi con delle figure che compromettono il mantenimento di rapporti sani e cordiali all’interno del gruppo può essere devastante per il successo di un punto di vendita.

 

Rispetto per le regole

Ogni mansione presenta delle regole piuttosto precise, alle quali il dipendente deve assolutamente conformarsi. Nel caso della GDO, però, le regole predefinite diventano particolarmente importanti. Questo perché si ha a che fare con spazi grandi, con un gran numero di prodotti, con molti turni differenti e con una lunga lista di dipendenti: se ogni singolo lavoratore iniziasse a fare di testa propria – nell’approcciarsi ai clienti, nel disporre la merce sugli scaffali, nel gestire il banco e via dicendo – la gestione del punto di vendita potrebbe diventare impossibile. Da qui, quindi, la necessità di selezionare il personale della grande distribuzione organizzata anche in base alla capacità di seguire delle regole precise: è bene capire bene quando un candidato non si mostra più intraprendente, quanto potenzialmente indisciplinato.

 

Capacità di leadership

All’interno del personale nella grande distribuzione organizzata è necessario individuare anche dei leader, e quindi dei dipendenti in grado di gestire in modo efficace uno o più team di lavoro. É bene ricercare questa dote anche nel momento in cui si è alle prese di processi di ricerca e selezione di ruoli subordinati: è fondamentale infatti immettere all’interno del proprio team delle risorse che, in pochi anni, potranno fare carriera, arrivando a ricoprire posizioni di grande responsabilità all’interno della squadra. Un buon leader deve essere autorevole, empatico, responsabile e disponibile al confronto.

 

Attenzione ai dettagli

I consumatori prestano attenzione ai più piccoli dettagli, ed è quindi necessario che il personale nella grande distribuzione organizzata faccia altrettanto. Durante il colloquio di selezione del personale è dunque necessario premiare i candidati più scrupolosi, attenti e professionali: la cura dei dettagli è un’attitudine che, in determinati casi, può arrivare a essere più importante dell’esperienza pregressa.

 

Comunicazione

Lavorare nella grande distribuzione organizzata, nella maggior parte dei casi, significa essere a stretto contatto con il cliente per tutta la durata del proprio turno: questo accade soprattutto agli addetti alle casse e agli addetti dei vari reparti. Diventa quindi essenziale selezionare solo dei candidati che si dimostrano in grado di trattare i clienti nel modo giusto, anche quando questi ultimi si mostrano sgradevoli o nervosi. Chi lavora in un supermercato sa molto bene che basta poco per ritrovarsi a che fare con dei clienti insoddisfatti: un prodotto terminato o una fila troppo lunga alle casse è spesso sufficiente per ritrovarsi a dover gestire malumori espliciti. Ma è proprio in questi casi che il personale deve intervenire per stemperare i nervosismi.

 

Conoscere il prodotto

Il personale nella grande distribuzione organizzata deve conoscere molto bene non solo il punto vendita, ma anche il prodotto venduto. Questo è fondamentale soprattutto per chi lavora in reparti specifici, in cui è necessario avere delle competenze peculiari, in modo da poter soddisfare appieno i clienti.

 

La vostra azienda sta ricercando del personale nella grande distribuzione organizzata? La nostra agenzia di ricerca e selezione del personale vanta un’area di specializzazione per il recruiting nel settore Horeca, GDO & Retail!

 

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi