Migliorare il curriculum vitae: 10 consigli

migliorare il curriculum vitae

Nel momento in cui ci si appresta a cercare un nuovo lavoro la prima azione da fare è,  senza ombra di dubbio, quella di migliorare il curriculum vitae.

Forse sono passati alcuni anni dall’ultima volta in cui hai inviato il tuo cv, forse pochi mesi ma in ogni caso il tuo cv può essere ottimizzato ulteriormente.

In alcuni casi si tratta di veri e propri errori da cancellare, altre volte si parla di piccole lacune, mentre per i cv fatti meglio ci si limita ad apportare alcuni miglioramenti.

Migliorare il curriculum vitae significa aumentare le probabilità di superare la prima fase preliminare di scrematura dei candidati, nonché presentarsi al colloquio di selezione con una marcia in più, avendo la certezza di aver già fatto una buona impressione sul recruiter. Chi invece invia un curriculum vitae incompleto, con qualche errore e poco accattivante,  molto probabilmente non riuscirà ad oltrepassare la prima fase della selezione.

Non ci sono dubbi nell’affermare che è doveroso, prima di avviare la ricerca di lavoro vera e propria, spendere alcune ore per migliorare il curriculum vitae.

Anche nella ricerca di una nuova professione, infatti, chi ben comincia è a metà dell’opera!

Ecco i nostri 10 principali consigli per migliorare il curriculum vitae.

Migliorare il curriculum vitae in 10 mosse

  • Zero bugie: Il tuo curriculum vitae ti rappresenta, non ti sostituisce. Questo significa che non ha alcun senso mentire all’interno del documento: per quale motivo indicare professioni che non sono state svolte e competenze che non si possiedono? Queste bugie sono infatti destinate a danneggiare il candidato in sede di colloquio – quando il recruiter si accorgerà delle bugie – o successivamente in sede lavorativa – quando i superiori si renderanno conto di aver assunto una risorsa che non è in grado di portare a termine i propri compiti. Venire rifiutati in un processo di selezione del personale non è un dramma: essere eliminati per sempre dalle liste dei candidati papabili da aziende e agenzie di personale può invece trasformarsi in un danno ingente. Ecco quindi che la prima mossa per migliorare il curriculum vitae è cancellare ogni eventuale bugia, anche la più piccola.

 

  • Non troppe informazioni personali: È possibile accennare molto brevemente alle proprie passioni, purché siano in qualche modo utili a dimostrare qualche particolare soft skill come il gioco di squadra e via dicendo. Non è invece bene soffermarsi eccessivamente su delle informazioni personali che poco o nulla possono interessare al selezionatore.

 

  • Focus brand: Per aumentare le probabilità di trovare un lavoro soddisfacente in tempi brevi è necessario lavorare anche sul proprio personal brand, e quindi sulla propria immagine proiettata verso l’esterno. Quali sono i tratti principali della tua personalità – dal punto di vista professionale e non solo – che possono aiutarti a trovare il lavoro che cerchi? Quali i tuoi punti di forza, quali le tue caratteristiche distintive? Tutti questi elementi, insieme, formano il tuo brand personale, e devono essere presenti nel tuo cv.

 

  • Numeri, numeri: I numeri fanno sempre effetto, in quanto sono in grado di riportare informazioni precise a una sola occhiata. Le tue competenze hanno fatto risparmiare l’azienda precedente o l’hanno fatta guadagnare di più? Se puoi, riporta i risultati delle tue attività sotto forma di numeri!

 

  • Via gli errori grammaticali: è assolutamente fondamentale consegnare ai recruiter un cv completamente libero da errori grammaticali o da errori di battitura. Certo, tutti possono saltare una lettera o una doppia, ma è doveroso controllare e ricontrollare – meglio se il giorno dopo – quanto scritto, in modo da essere certi di non aver fatto alcun errore che potrebbe costare una candidatura. Non si tratta di un testo lunghissimo – come vedremo tra poco: nemmeno il più lungo dei curriculum vitae occuperà più di qualche facciata, e sarebbe davvero un comportamento ingenuo non spendere un po’ di tempo per la sua revisione grammaticale. Perché rischiare di perdere il lavoro della vita per un apostrofo mancante?

 

  • Non troppo lungo: I selezionatori, i recruiter, i cacciatori di teste si trovano a esaminare centinaia di curricula al giorno. Come puoi immaginare, quindi, questi professionisti apprezzano particolarmente i cv esaustivi ma concisi, che arrivano dunque subito al punto, senza troppe parole di contorno. Il curriculum vitae ideale non si perde quindi in chiacchiere inutili.

 

  • Parole chiave: Come anticipato, chi lavora nella ricerca e selezione del personale si trova a dover esaminare tantissimi curricula nel medesimo giorno. Per rendere più veloce ed efficace questa fase di scrematura, le agenzie di selezione del personale si affidano spesso a dei software per la preselezione dei cv, i quali si basano su degli algoritmi sofisticati. Il meccanismo di base è però simile a quello dei classici motori di ricerca: è dunque bene ottimizzare il curriculum vitae utilizzando le parole chiave corrette, usando cioè i termini esatti (e i relativi sinonimi) per indicare le proprie professionalità e le proprie competenze.

 

  • Volontariato: le attività di volontariato devono essere fatte per fare del bene, non certamente per migliorare il curriculum vitae. Ciononostante, chi dedica il proprio tempo per aiutare gli altri dovrebbe assolutamente ricordarsi di riportarlo nel proprio curriculum vitae: si tratta di un valore in più, che in sede di selezione del personale potrebbe fare davvero la differenza.

 

  • Restyling grafico: forse il tuo cv non ha una chiara struttura grafica, forse le varie sezioni non sono immediatamente riconoscibili, o forse l’impatto estetico non è dei migliori. Ecco quindi che è bene dedicare un po’ di tempo anche al restyling grafico, e non solo contenutistico, del tuo curriculum vitae. Puoi inserire dei titoletti ben visibili, degli elenchi puntati, dei rientri di margine e via dicendo, il tutto per rendere più leggibile il tuo cv.

 

  • Consulenza curriculum vitae: vuoi essere certo di migliorare il tuo curriculum vitae nel migliore dei modi? Per ottimizzare al massimo questo importante documento, così da partire con il piede giusto nella tua ricerca di lavoro, mettiamo a tua disposizione un servizio di consulenza curriculum vitae: i nostri esperti sono pronti a rivedere completamente il tuo cv, così da avere la certezza di possedere un documento in grado di presentarti al meglio alle aziende e alle agenzie di selezione del personale.
Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi