Il mondo del lavoro è in continua evoluzione. Quali sono i professionisti e i laureati più richiesti dalle aziende? Ecco una pratica guida per orientarsi al mondo del lavoro.

Il mercato del lavoro, si sa, è in continuo cambiamento. Ancora più, oggi giorno, alla luce della maggiore spinta digitale e tecnologica che ha investito molti settori e che ha costretto molte imprese a rivedere il modo di lavorare e i professionisti da ricercare. Quali sono i professionisti più richiesti dalle aziende? Questa è la domanda che quanti si affacciano al mondo del lavoro si pongono: sia i giovani che hanno appena terminato un percorso universitario sia quelli che sono ancora indecisi su quale sia più opportuno intraprendere per inserirsi al meglio nel vasto mondo del mercato del lavoro. Diverse, quindi, sono le indagini effettuate a riguardo, sia dagli istituti di rilevazione statistici che da piattaforme di ricerca specializzate,che offrono una panoramica di quelli che saranno i laureati e i professionisti più richiesti nell’immediato e prossimo futuro dalle imprese.

I professionisti e i laureati più richiesti dalle aziende: gli esperti in STEM

Non è una novità che tra i professionisti e i laureati più richiesti dalle aziende spicchino già da qualche anno, quelli del campo dell’information technology e più nello specifico i cosiddetti STEM (scienza, tecnologia, informatica e matematica). Una richiesta che oggi, alla luce anche dell’evoluzione apportata dal COVID-19 al mondo del lavoro, è sempre più alta.

A testimoniare ciò, vi è il report realizzato da Linkedin Lavori in crescita e che ha raccolto i dati relativi ai settori che hanno registrato le maggiori offerte di lavoro sulla suddetta piattaforma tra Aprile e Ottobre del 2020, ma anche una ricerca effettuata da TUTORED, startup di incontro digitale tra studenti universitari, neolaureati e mondo del lavoro.

In particolare l’Osservatorio di Tutored ha preso in analisi i dati raccolti nel 2020, evidenziando le attività di oltre 500 mila studenti iscritti alla piattaforma e 50 grandi aziende e multinazionali, le cui interazioni lo scorso anno hanno generato più di 87 mila candidature. Dall’indagine è emerso che i più ricercati dalle aziende (oltre il 49%) sono stati i laureati in scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. Un annuncio di lavoro su tre, infatti, sarebbe stato relativo proprio alle suddette aree. Tra le figure più richieste spiccano gli ingegneri robotici, i data scientist, i java script developer, i back – front – end developer e gli addetti alla sicurezza informatica. Per gli ingegneri del futuro le competenze più richieste riguarderanno le esigenze gestionali di abitazioni, aziende, tutela ambientale e green economy.

LEGGI ANCHE : https://www.adamiassociati.com/offerte-di-lavoro-informatica-telecomunicazioni/

I laureati in economia

I dati delle indagini effettuate sia da Linkedin che da Tutored parlano chiaro: tra i professionisti e i laureati più richiesti dalle aziende anche quelli in economia. L’ Osservatorio di TUTORED in particolare ha evidenziato che la richiesta di specialisti nel campo dell’economia e della consulenza finanziaria sia cresciuta del 30%. Tra le figure più ricercate e che quindi anche in futuro saranno certamente tra le professioni predominanti, spiccano:

  • esperti in ambito finanziario;
  • consulenti bancari;
  • contabili; 
  • investment managers.

I laureati in Marketing digitale

La pandemia ha spinto molte aziende a ridefinire le proprie strategie  e a investire in una maggiore presenza digitale. Ne è conseguita, quindi, anche un’alta richiesta di esperti di Digital Marketing e Social Media da parte di una gamma di aziende di vario genere, a partire dai produttori di attrezzature per il settore farmaceutico fino ad arrivare ai colossi dell’e-commerce, come Amazon. Ovviamente tra  le principali competenze richieste troviamo strategie di marketing, social media marketing, pubbliche relazioni, gestione della campagne, utilizzo di Google analytics. Tra le figure professionali che sono e saranno più ricercate troviamo:

  • consulenti in social media marketing;
  • esperto di strategia del brand;
  • consulente marketing;
  • manager di campagne;
  • esperto di strategia digitale, web editor.

I laureati nel settore farmaceutico-sanitario e ricercatori scientifici

Il mercato del lavoro nell’ultimo anno ha visto un’impennata nella ricerca di laureati nel campo medico, infermieristico e farmaceutico. L’emergenza sanitaria ha infatti evidenziato la necessità di implementare il numero di professionisti di tale comparto. Non a caso molti rinomati atenei hanno pubblicato bandi di concorso per i professionisti nel campo della ricerca. I dati raccolti, inoltre, parlano chiaro: è cresciuta la richiesta di operai in ambito chimico e farmaceutico per la produzione di disinfettanti e mascherine (+40% rispetto del pre-Covid). Tra i professionisti e i laureati più richiesti dalle aziende per le suddette aree abbiamo:

  • biologo molecolare;
  • chimico analitico;
  • biologo;
  • ingegnere biomedico;
  • ricercatore tecnico;
  • docente di ricerca.

Per quanto riguarda invece il settore sanitario spiccano:

  • clinical operations manager;
  • assistente sanitario;
  • medical affairs.

I laureati in farmacia e nel settore medico- scientifico saranno dunque molto richiesti anche nel futuro.

Gli sviluppatori aziendali

I trend dei consumatori stanno cambiando. Si è infatti assistito a un aumento del 35% delle transazioni digitali. Di conseguenza, per poter crescere e sopravvivere, le aziende si sono dovute adattare all’ambiente commerciale in continua evoluzione. Per questo è aumentata anche la domanda di esperti in grado di aiutare le aziende e i clienti a prendere decisioni di investimento strategiche.  Ruoli quali consulente strategico, responsabile del team di vendita, consulente in sviluppo aziendale hanno tutti registrato un aumento delle assunzioni durante lo scorso anno.

Il futuro del lavoro è digitale

A prescindere dalle varie figure professionali e percorsi di studio, ad ogni modo, anche in futuro sarà sempre più importante, per chi si affaccia al mondo del lavoro possedere competenze digitali. Questo è un aspetto che già oggi viene tenuto molto in considerazione dai recruiter quando si ritrovano a dover selezionare candidati per un’azienda. É importante quindi che le nuove generazioni investano del tempo adeguato nell’acquisizione di skills a riguardo, aldilà del proprio percorso di studi.

Ultimi articoli

Contatto rapido

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Ultimi articoli

Come diventare manager?

Come diventare manager?

Come diventare un manager? Tantissime persone, quasi tutti i dipendenti, desiderano che il proprio percorso professionale continui in salita. Maggiori responsabilità, più soddisfazione, più libertà

LEGGI TUTTO »