Blog Post

gestione-del-personale-in-farmacia

La gestione del personale in farmacia: i nostri consigli

La nostra società di selezione di personale di Milano può contare su cacciatori di teste specializzati in tanti differenti settori, ed è questo che ci distingue dalla maggior parte delle agenzie di recruiting: poter contare su degli head hunter specializzati verticalmente su determinate aree lavorative ci permette infatti di offrire sempre la migliore delle consulenze per la selezione del personale. Nel nostro team è quindi possibile trovare un head hunter specializzato nell’automotive, un cacciatore di teste che lavora quotidianamente nell’ambiente legal, un altro che si concentra nell’Ho.re.ca, e via dicendo. É particolarmente richiesto, negli ultimi mesi, l’aiuto dell’head hunter farmaceutico, sulla spinta di un’importante ondata di assunzioni di personale pharma dovuta dall’emergenza sanitaria. Per far funzionare al meglio una farmacia, però, non basta affidarsi a una società di selezione del farmaceutico per assumere nuovi collaboratori: è necessario ottimizzare la gestione del personale in farmacia, così da funzionare alla perfezione la squadra di dipendenti.

Sulla scia dell’esperienza frutto della lunga collaborazione con gli attori del mondo farmaceutico, abbiamo chiesto al nostro recruiter pharma quali sono i principali consigli per la gestione del personale in farmacia: buona lettura!

Come migliorare la gestione del personale in farmacia

  • Investire nel personale: per migliorare la gestione del personale in farmacia si inizia da qui, e quindi dalla presa di coscienza per cui, prima di investire nel marketing o nel sistema IT, è necessario investire tempo, risorse ed energie nel personale. Sono infatti i farmacisti a costruire e a definire la farmacia, ed è dunque alle risorse umane che bisogna guardare prima di tutto, per migliorare il lavoro di squadra, per aggiornare le competenze di ogni collaboratore, per fornire sempre un servizio di alta qualità al cliente, in modo da far crescere il business in modo continuo.
  • Gestire la farmacia come un manager: non di rado il titolare della farmacia, pur presentando competenze di tutto rispetto in campo farmaceutico, non possiede le necessarie skill per amministrare nel migliore dei modi il business. Ancora prima di pensare a come migliorare la gestione del personale dipendente in farmacia diventa quindi essenziale investire sull’acquisizione di nuove competenze nel campo del marketing, della comunicazione e del management, prendendo in considerazione la possibilità di seguire dei corsi o dei master appositi.
  • Scegliere attentamente i collaboratori: la corretta gestione del personale in farmacia parte, come negli altri casi, dalla ricerca e dalla selezione del personale. Quella del farmacista è una figura complessa: si tratta di un profilo che deve presentare le competenze tecniche caratteristiche del settore farmaceutico e sanitario nonché quelle dell’addetto alla vendita, senza permettere però alle seconde di avere il sopravvento sulle prime. Per selezionare nel modo migliore i nuovi collaboratori è consigliabile rivolgersi a un head hunter farmaceutico, in grado di scegliere i migliori candidati in modo oggettivo, così da poter assumere concretamente il farmacista più adatto per quella determinata azienda.
  • Delegare, delegare, delegare: consigliare al meglio i clienti, coprire i turni festivi, gestire il magazzino, gestire il personale, contattare i fornitori e via dicendo. Nessuno può gestire tutte queste attività e continuare ad agire per il meglio, e per questo motivo è necessario capire che nessuna farmacia può dipendere dalle competenze e dalle doti del singolo titolare. É bene quindi capire fin da subito che un buon manager deve riuscire a delegare determinate attività a i propri collaboratori, cosa che permette tra l’altro di responsabilizzarli in modo maggiore.
  • Definire uno standard preciso: dietro al banco di una farmacia si affolla un numero variabile di farmacisti. I clienti del medesimo presidio farmaceutico si trovano così a interfacciarsi nel tempo con 3, 4, 5, 10 professionisti diversi: è di fondamentale importanza che tutti i farmacisti che fanno parte del team settino un medesimo standard di servizio, da mantenere costante nel tempo. Non è difficile come potrebbe sembrare, pensando soprattutto che in una farmacia si lavora quasi sempre “in gruppo”, con più dipendenti simultaneamente dietro al bancone. L’atteggiamento positivo, così come quello negativo, può essere contagioso. Il compito del titolare, in questo caso, è prima di tutto quello di dare il buon esempio.
  • Aggiornamenti continui: tutte le aziende dovrebbero investire nell’aggiornamento continuo dei propri dipendenti. Non fanno differenza le farmacie, le quali anzi, essendo delle protagoniste all’interno del sistema sanitario, sono tenute a organizzare al meglio l’aggiornamento del personale, attraverso apposite attività formative sui singoli prodotti, sulle esigenze dei clienti e via dicendo. Lungi dall’essere un mero venditore di farmaci, il farmacista – pur sempre seguendo le eventuali indicazioni dei medici di riferimento – deve essere in grado di consigliare il cliente al meglio.
  • Motivare i dipendenti: come in ogni team che si rispetti, la motivazione è un fattore chiave. Questo significa che la squadra costituita dai collaboratori, per lavorare al meglio, deve essere motivata e coinvolta, così da poter sfruttare una buona dose di entusiasmo. Affinché questo sia possibile, è necessario associare in modo chiaro la felicità dei singoli dipendenti con il successo della farmacia.
  • Organizzare la comunicazione interna: grande o piccolo che sia, anche il team della farmacia, per funzionare nei migliori dei modi, deve poggiare su un buon sistema di comunicazione interna. Ecco quindi che, per ottimizzare la gestione del personale in farmacia, è necessario riuscire a comunicare in modo costante ed efficace, con ognuno dei dipendenti, in modo da creare una connessione permanente. È molto utile, da questo punto di vista, organizzare regolarmente delle riunioni durante la quale scambiare le idee, commentare le performance, fissare nuovi obiettivi e via dicendo. È possibile per esempio mettere in calendario dei brevissimi briefing quotidiani – tendenzialmente al mattino – e delle riunioni più approfondite a livello settimanale o mensile.

La gestione del personale in farmacia può essere migliorata sotto tanti punti di vista: per partire con la selezione dei migliori talenti per il vostro business farmaceutico, contattate il nostro head hunter pharma. Fatevi aiutare da chi conosce bene le esigenze dei vostri clienti e del vostro business!

Vuoi maggiori informazioni?
I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

I nostri consulenti sono a tua disposizione

COSA DICONO DI NOI

Purchase