Cyber security: ecco i professionisti che possono mettere al sicuro l’azienda

27/02/2019 | IT & TLC
cyber-security

Non esiste più un singolo aspetto della vita lavorativa che non sia legato più o meno strettamente all’ambito digitale. Basti pensare alla mole di dati prodotta dai dispositivi IoT. E questo è – e sarà – valido in tutti i settori, per le imprese di tutte le dimensioni. Insieme all’avanzare della trasformazione digitale crescono i dati a disposizione dell’azienda, e aumentano anche le minacce per la sicurezza digitale. Per proteggere il proprio business, però, non bastano le migliori tecnologie . Per tenere a bada gli hacker, le nuove famiglie di ramsonware e le altre minacce servono anche le giuste competenze e quindi i giusti professionisti, anche perché, come ha affermato il famoso crittografo statunitense Bruce Schneier, «le persone spesso rappresentano l’anello più debole della catena di sicurezza e sono cronicamente responsabili per il fallimento dei sistemi di security». E se le persone interne all’azienda sono tra le principali responsabili dei problemi di cyber security, non deve stupire che le persone giuste possano essere la soluzione perfetta per difendersi da queste minacce.

Perché assumere degli esperti in cyber security?

A sottolineare la necessità di assumere degli esperti in cyber security è, tra gli altri, Capgemini. Come sottolineato da Alessandra Miata, HR Director di Capgemini Italia, «le aziende devono urgentemente rivedere le propria attività di recruiting e le strategie di retention per i talenti già inseriti, soprattutto se hanno intenzione di massimizzare i benefici provenienti dagli investimenti nella digital trasformation», aggiungendo che «la velocità nell’attrarrre talenti con questo tipo di competenze è un elemento chiave di successo: una ricerca di personale che dura dei mesi, e non qualche settimana, per trovare i candidati ideali non solo è fattore di inefficienza, ma può costituire un reale impedimento nell’attrarre i talenti necessari». Affidarsi a degli head hunter specializzati nella selezione di personale informatico e, più nello specifico, nel recruiting di professionisti della cyber security, è dunque fondamentale. Tanto più che la concorrenza per assicurarsi i migliori talenti è agguerrita, con un numero sempre maggiore di aziende alla ricerca di protezione. Non si parla, del resto, di una mera azione di difesa: di fronte al crescere degli attacchi, aggiungere al proprio team degli esperti in cyber security non significa solamente proteggere il proprio business, ma anche accumulare un vantaggio competitivo nei confronti dei propri concorrenti.

I nuovi ruoli della cyber security

Ma chi sono i nuovi talenti della cyber security? Quali sono le figure che un’azienda può assumere per aumentare il proprio livello di sicurezza digitale? Stando a un’indagine dell’Osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di Milano, il professionista maggiormente ricercato in questo campo è il Security Administrator, il quale ha il compito di rendere operative le diverse soluzioni per la sicurezza digitale dell’azienda, occupandosi sia della manutenzione della struttura di protezione che del conseguente appoggio al team. Subito dietro al Security Administrator si posiziona il Security Architect, il quale, come suggerisce il nome, ha il compito di disegnare le misure di sicurezza da attuare in azienda. Molto ricercati risultano poi il Security Engineer e il Security Analyst. Il primo può vantare un importante bagaglio di competenze per quanto riguarda il monitoraggio dei sistemi e la proposta di soluzioni in caso di incidenti, mentre il secondo ha il compito di analizzare le possibili vulnerabilità dei sistemi, delle applicazioni e degli apparati. Tra le altre figure di spicco rilevate dall’Osservatorio all’interno dell’area Cyber Scecurity figurano poi l’Ethical Haker, tenuto a dimostrare le effettive minacce cui va incontro un’azienda, il Security Developer e il Machine Learning Specialist.

A capo della sicurezza, nelle realtà maggiormente strutturate, si pone il CISO (Chief Information Security Officer) un manager che si occupa della pianificazione delle strategie di cyber security aziendali e dell’allocazione del budget necessario per la loro implementazione. Va sottolineato che il CISO, oltre alle scontate competenze tecniche, deve vantare anche delle particolari soft skills, a partire dalle capacità organizzative e negoziali.

La vostra azienda desidera mettersi al sicuro da attacchi digitali? Visitate la nostra pagina dedicata alla ricerca e selezione di personale IT: i nostri head hunter sono pronti a individuare il profilo giusto per migliorare la vostra cyber security.

Vuoi maggiori informazioni?

I nostri consulenti sono a tua disposizione
Contattaci
  • Condividi